Accademia Kronos e Earth day, 2 villaggi per la Terra a Villa Borghese

ambienteStefano Stefanini

NewTuscia – ROMA – L’Accademia Kronos della Tuscia insieme ad Earth Day Italia, dal 21 al 25 aprile aprirà al pubblico a Roma a Villa Borghese 2 villaggi per la Terra. Un’iniziativa internazionale con la collaborazione del Ministero dell’Ambiente, del MIUR, della Commissione Ambiente Europea e di vari enti scientifici internazionali. Il tutto per affrontare i temi del futuro dell’umanità minacciata dal peggioramento dell’ambiente a livello planetario e dall’innarestabile riscaldamento globale.  Quella di quest’anno è la quarta edizione, e l’edizione 2016 fu visitata anche da papa Francesco.

Come riportato dal Comunicato trasmessoci dal collega  Carlo Sacchettoni dell’Ufficio Stampa di Accademia Kronos:   “E’ questo un evento particolarmente importante e sostenuto da tutto il mondo ambientalista internazionale. I due villaggi per la Terra di Villa Borghese infatti rappresentano una risposta decisa, con contenuti concreti, al neo presidente degli USA, Donald Trump, che ha messo in discussione il concetto di riscaldamento globale, di cambiamenti climatici, di acidificazione degli oceani e di crisi ecologica globale, al punto che è intenzionato ad uscire dagli accordi sul clima di Parigi, firmati nel dicembre 2015 da 198 nazioni della Terra, Stati Uniti compresi. Una decisione, che per scienziati e ambientalisti, è ritenuta fortemente irresponsabile perché alla fine danneggerebbe gli stessi americani e contribuirebbe a mettere a rischio il futuro dell’umanità.”

In tutto questo Accademia Kronos di Viterbo, il cui presidente è lo scienziato climatologo Vincenzo Ferrara, e Accademia Kronos di Ronciglione, fanno la parte del leone nell’attività che si svilupperà nei 5 giorni a Roma a Villa Borghese.

La storica organizzazione ambientalista della Tuscia – nel cui ambito Ottavio Capparella cura i rapporti con Earth  Day oltre ad occuparsi  degli aspetti legali dell’associazione – attraverso svariate iniziative scientifiche e didattiche all’interno dei due villaggi, intende dimostrare al mondo intero che il problema dei cambiamenti climatici e dell’inesorabile riscaldamento della biosfera non è “un capriccio o una invenzione” degli ambientalisti, come afferma Donald Trump, ma una realtà purtroppo concreta.

Sabato 22 aprile a Villa Borghese giungerà la marcia della scienza in concomitanza con simili iniziative che nello stesso giorno si terranno in molti Stati del globo.

La marcia della scienza italiana partirà dal Panteon e alle 18 arriverà presso i villaggi della Terra dove ci saranno una serie di collegamenti video con altri eventi simili in USA, Australia e Europa. In quella occasione Accademia Kronos presenterà al pubblico uno spot ecologico che andrà in tutte le TV del Pianeta incentrato proprio sulla mitigazione climatica.

L’edizione 2017 nei giorni 22, 23 e 24 aprile ospiterà il Festival dell’Economia Circolare.

“Recycling Generation” è infatti il titolo di questa manifestazione, per ricordare a tutti che in questa lotta contro i cambiamenti climatici e il degrado generale dell’ambiente, l’economia di domani, ma già di oggi, avrà una prospettiva solo se diverrà Circolare e Responsabile verso le future generazioni. Le mille opportunità dell’economia circolare aprono scenari di sviluppo inimmaginabili, che l’economia tradizionale non è più in grado di offrire. Basti pensare ai green Jobs, alle start up, all’economia di impatto, all’economia civile, al riciclo delle materie di scarto: sono questi solo alcuni dei temi trattati nella grande tenda dei convegni del Villaggio per la Terra, dove i visitatori potranno viaggiare nel futuro sostenibile che molti economisti, fisici, matematici ed ambientalisti indicano come l’unico possibile.

Nella giornata del 24 aprile, dalle 16.00 alle 18.00, si svolgerà la prima edizione del premio internazionale “We are doing our part” nella zona terrazza del Pincio. La manifestazione, sarà preceduta dall’intervento di due scienziati, Anna Maria Fausto e Riccardo Valentini, che illustreranno la situazione ambientale a livello planetario. Questo premio internazionale è l’evoluzione della storica manifestazione “Un Bosco per Kyoto”, promossa e gestita da Accademia Kronos per un intero decennio (dal 2005 al 2015). Questa iniziativa è stata organizzata da Accademia Kronos Tuscia dove verrà premiato il Governo Svedese che ha deciso di abbandonare completamente entro il 2020 i combustibili fossili.

Nei 5 giorni dei villaggi per la Terra tutti i visitatori gratuitamente potranno partecipare a conferenze scientifiche, a corsi di formazione per diventare Osservatori Ambientali, a conoscere le innovazioni tecnologiche sulle energie rinnovabile, ad assaggiare cibi biologicamente sani.

La manifestazione dei 5 giorni però non intende essere solo un triste elenco di cose negative. Musica, colori e performance di comici famosi allieteranno ogni giornata dando così l’impressione che aldilà delle brutte notizie esiste ancora nell’uomo la volontà di reagire e di sorridere.

Nell’ambito del ”Villaggio per la Terra 2017” opererà  “Mecenati della Bellezza”,  una grande iniziativa culturale volta a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di una piena valorizzazione del  patrimonio artistico ed ambientale dell’Italia nel quadro internazionale di un sempre più urgente dialogo pacifico tra le diverse culture.

Il progetto ha finalità divulgative e si prefigge, attraverso l’arte, di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di migliorare il futuro del pianeta partendo dalle scelte etiche di ogni singolo individuo e prevede la produzione di grandi eventi destinati a promuovere la cultura del mecenatismo moderno come modello di sviluppo e un’economia di qualità in grado di coniugare competitività e valorizzazione del capitale umano, crescita economica e rispetto dell’ambiente e dei diritti umani, produttività e coesione sociale.

Il primo appuntamento è al Villaggio della Terra con la serata “Over The Wall. Mecenati della Bellezza”, un forum tematico e l’allestimento di una mostra fotografica in cui saranno presentate ai media e al pubblico le più significative opere di mecenatismo italiano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *