Ztl, sui varchi l’ira di Mario Mancini (Ucsi): “Sul malfunzionamento sarebbe stato meglio chiedere scusa”

NewTuscia – VITERBO ZTL VITERBO2– Mara Ciambella ha firmato, come Comandante Polizia Locale, un comunicato in cui riconosce che dal “6 aprile 2017… non sono emerse irregolarità nel funzionamento… del varco”.

Una maniera ipocrita per mascherare il malfunzionamento precedente. Capisco che per la Polizia Locale le “tecnologie avanzate” possano essere un problema, ma non sarebbe stato più umile chiedere scusa? È umano sbagliare ed il riconoscerlo avrebbe suscitato la simpatia per un servizio pubblico che ne avrebbe tanto bisogno.

La conclusione dà la misura dell’arroganza di chi si sente al sicuro del potere: i cittadini danneggiati “… potranno presentare opposizione alle autorità competenti…”. Oltre il danno anche la beffa: quanti poveretti preferiranno pagare una ingiusta sanzione piuttosto che passare attraverso il tritacarne (economico e burocratico) delle procedure legali! L’Amministrazione è per il pubblico o contro il pubblico?

Comunque il sottoscritto presenterà opposizione, forte di testimonianze, documentazione e foto, invito quanti non vogliono sottostare all’iniquità a prendere contatto per organizzare un’azione comune. All’udienza la Mara sarà contumace o manderà un povero Vigile Urbano.

Mario Mancini
Presidente provinciale Unione Cattolica Stampa Italiana