Panunzi su precari sanità

enrico panunzi
Enrico Panunzi

NewTuscia – ROMA – Approvato ieri all’unanimita’ dal Consiglio regionale del Lazio il testo unificato delle proposte di legge numero 362 e 366 del 2017 in materia di stabilizzazione dei precari delle Asl della Regione Lazio. La legge rappresenta un passaggio fondamentale, necessario e doveroso per tutti i lavoratori precari. Il provvedimento infatti da’ la possibilita’ alle Asl  di procedere ad un numero maggiore di stabilizzazioni rimuovendo anche vecchie barriere normative che limitavano i direttori generali nelle procedure di nuove assunzioni.

Il testo approvato abroga 4 commi dell’artIcolo 1 della legge di assestamento di bilancio  2008-10 della Regione Lazio sulle politiche del personale sanitario e stabilisce che per “servizio maturato” sia da intendersi quello effettivamente svolto per gli enti del servizio sanitario regionale. Un passaggio questo fondamentale  per meglio precisare la platea dei lavoratori precari che possono accedere alle procedure di stabilizzazione.

Via libera anche ad un emendamento presentato  della collega Bonafoni e da me sottoscritto rivolto  al personale impiegato, in forme riconducibili a processi di esternalizzazione, nell’assistenza diretta o indiretta a pazienti nelle aziende e negli enti del servizio sanitario regionale. A questi lavoratori che non rientrano nel processo di stabilizzazione verra’ comunque riconosciuto un punteggio in relazione al numero di anni di lavoro svolto, nell’ambito di future procedure concorsuali pubbliche.

All’approvazione di tale provvedimento legislativo si unisce il parere espresso dal “tavolo di affiancamento” Mef (Ministero economia e finanza) e Ministero della salute, che ha seguito il piano di rientro dal 2007 e che ha ritenuto il contenuto del decreto firmato dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti relativo alle nuove assunzioni e stabilizzazioni nelle aziende sanitarie previste nel corso del 2017 in linea con le indicazioni nazionali e congruo.

Il processo di razionalizzazione ed efficientamento della spesa sanitaria, per la prima volta da 10 anni, e la creazione di nuove opportunita’ lavorative sono un’ulteriore importante passo nella direzione di un ritorno alla normalita’ della sanita’ laziale grazie ai quattro anni di Giunta Zingaretti.

 

Gaetano Alaimo

Direttore responsabile www.newtuscia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *