Le prospettive dell’ospedale Andosilla di Civita Castellana in un convegno

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Quali sono quindi le prospettive future dell’Andosilla? Se ne parlerà nell’incontro promosso da Cgil Civitavecchia-Roma Nord-Viterbo e Spi-Cgil. L’appuntamento è per mercoledì 29 marzo alle 9.30 presso la sala conferenze dell’ospedale Andosilla di Civita Castellana.

ospedale-andosillaNoi Cittadini in Comune di Civita Castellana uniti in un Comitato Spontaneo gia’ le sappiamo le prospettive future del nostro ospedale , anzi le vediamo tutti i giorni .

File e file di ore per prenotare e fare semplici analisi ,tempi stratosferici per una visita specialistica , questo e’ il presente dell’ospedale del nostro paese , figuriamoci se riusciamo con questi risultati a prevedere un futuro .

Un ospedale tagliato a pezzi dove l’eccellenza e’ il reparto di ortopedia un reparto che pochi giorni fa’ e’ stato premiato con una donazione , grazie ad una raccolta fondi , di un nuovo trapano .

L’ennesima raccolta fondi che da quel po’ di ossigeno per parlare di questo ospedale .

E’ vergognoso , entrare nella struttura e vedere tutte quelle targhette di donazione per il nostro ospedale fatte sia da comuni cittadini , ma per la maggiore dalle industrie del comprensorio .

Civita Castellana ed i paesi limitrofi non sono paesi da terzo mondo sono cittadine che lavorano e producono , qui’ si da tanto in tasse e non si ricevere da chi tanto si da’ i giusti investimenti per il comprensorio e la sua sanita’ . Questo ricevere e’ un obbligo darlo ed un diritto per tutti noi cittadini .

Un sindacato di pensionati , le associazioni impegnate per il nostro ospedale dovrebbero piu’ preoccuparsi per dare ai cittadini quei diritti che gli spettano come quello di avere visite specialistiche in tempi brevi e non di far da sponda a passarelle , parlando ancora una volta di un ennesimo futuro che dopo tanto parlarne ad oggi mai e’ arrivato .

Anzi la situazione del nostro ospedale e’ di molto peggiorata grazie ai tagli effettuati dalla politica .

Per queste ragioni Noi come Comitato Spontaneo di Cittadini in Comune di Civita Castellana non parteciperemo al convegno e ne siamo contrari perche’ sara’ l’ennesimo convegno dove non si denunceranno le responsabilita’ di chi abbia ridotto cosi’ il nostro ospedale , responsabilita’ che secondo Noi sono di natura politica , visto chi decide sul nostro ospedale e’ la Regione Lazio e non si puo’ parlar di fututo se prima non si chiarisce di chi siano le responsabilita’ nell’aver ridotto un ospedale dove bisogna aspettare sempre piu’ spesso un anno per una visita specialistica e giornate intere per una medicazione al pronto soccorso .

Ci auguriamo che dopo la lettura di questo nostro comunicato si affronti seriamente il futuro del nostro ospedale , quel futuro che deve essere per tutti noi cittadini i quali abbiamo il diritto di visite specialistice fatte in tempi brevissimi con i sistemi di ticket o esenzione e non di visite fatte in giornata con sistemi a pagamento

COMITATO SPONTANEO CITTADINI IN COMUNE CIVITA CASTELLANA