8 marzo: gli auguri del sindaco di Gubbio Stirati a tutte le concittadine donne

NewTuscia – GUBBIO – «Voglio fare oggi, in questo giorno speciale dell’8 marzo,  a tutte le concittadine donne  – dichiara  il sindaco Filippo Mario Stirati  –  un augurio ed un ringraziamento che non abbiano solo valore  simbolico di  ricorrenza, ma valgano  per ogni giorno e momento dell’anno. La  ‘Giornata della Donna’  nasce per ricordare  il faticoso e  lungo  cammino delle donne verso l’affermazione dei diritti di uguaglisindaco stiratianza tra persone e la parità tra i sessi: un percorso faticoso e duro, fatto di lotte e conquiste sociali, ma anche di sofferenza, ingiustizia, discriminazione, soprusi.  Ritengo perciò che,  al di là dei momenti celebrativi  simboleggiati dalla mimosa, che si moltiplicano anche nella nostra società istituzionale e civile,  il compito di ognuno di noi  è quello di dare significato  tutti i giorni  a un principio fondamentale:  il diritto al lavoro, alla salute, alla  libertà individuale,  che elimini ogni tipo di pressione o sopraffazione da parte di chi esercita il potere, grande o piccolo che sia, per sottomettere in qualunque forma, fisica o psicologica, un altro essere umano.  L’8 marzo sia anche la giornata del ricordo delle  donne oggetto di violenza fisica e morale, vittime di femminicidio, un gesto la cui mostruosità nessun movente potrà mai giustificare. Malgrado il lavoro e il sacrificio di tante donne abbiano portato a risultati concreti e tangibili, la strada per una reale equità è ancora lunga e piena di ostacoli.  Da sindaco di Gubbio – prosegue Stirati  –   il  mio augurio è che questa Giornata sia un momento di riflessione condiviso,  per celebrare e ringraziare insieme le donne. Un ringraziamento sentito voglio rivolgerlo alle dipendenti comunali,  che contribuiscono a rendere viva questa amministrazione, alle donne  assessore  che formano la squadra di governo, a tutte le Consigliere Comunali e, più in generale, ‘grazie’ a tutte le donne pilastro fondamentale per la crescita della  comunità,  attive nelle istituzioni, nelle case, nelle scuole, nelle fabbriche, nelle strutture sanitarie e di assistenza, siano esse lavoratrici, mamme, casalinghe, professioniste, educatrici, sempre in corsa contro il tempo,  e attente a  conciliare  le responsabilità quotidiane,  gli impegni lavorativi e familiari.  L’ augurio è una partecipazione sempre più incisiva alla vita culturale, economica e sociale cittadina. Credo che anche così, grazie a loro,   Gubbio  possa essere  migliore ».

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21