Coppa Italia, Promozione. Italiano, Giurato ed Uni sigillano l’impresa a Montespaccato: finisce 2-3. Pol. Monti Cimini ipotecano la finale

Vincenzo Castagna
MONTESPACCATO-POL.MONTI CIMINI 2-3

MONTESPACCATO: Coppotelli, Remondi, Appolloni, Gentili, Morini, Donacarta, Di Giovanni D., Gentili (1’st Steambok), Okorie, Di Giovanni L., Carletti (23’pt Bionci 20’st Merlonghi). All. Di Giovanni Andrea
PMC: Nencione, Uni, Andreoli (31’st Perazza), Balletti, La Forgia, Mazzucco, Ndaw, Ramacci, Giurato (37’st Maestà), Lazzarini, Italiano (25’st Di Ludovico). All. Scarfini Daniele.
Arbitro: Andrea Crescenzo di Aprilia
Reti: 22’pt Italiano, 46’pt 47’st rig. Luca Di Giovanni, 12’st Giurato, 30’st Uni
Note – al 3’pt espulso La Forgia per doppia ammonizione ed al 20’st Daniele Di Giovanni per proteste.

imageTerzo round stagionale tra Montespaccato, che si è aggiudicato i due di campionato, e la Polisp. Monti Cimini. Ma la Coppa Italia è un’altra storia e la squadra di Scarfini sogna la finalissima che le potrebbe permettere, in caso di successo, di evitare i play off di fine maggio. Biancazzurri senza lo squalificato bomber Luca Teti.
Al 4′ subito Pmc pericolosa con Giurato sugli sviluppi di un angolo ma la conclusione del capocannoniere del girone A viene parata da Coppotelli. La compagine viterbese prova a sfruttare l’inizio in sordina dei romani e spinge sull’acceleratore collezionando altre due occasioni: al 14′ Italiano si fa respingere la sfera da Coppotelli mentre al 17′ grande azione di Ndaw per Andreoli che non centra lo specchio della porta da buona posizione. Al 20′ ci prova nuovamente Giurato con un colpo di testa. Monologo Pmc in questa prima fase di gara dove c’è da segnalare anche un presunto fallo di mano in area non visto dall’arbitro.
Polisportiva Monti Cimini in vantaggio con Italiano.
Di Giovanni costretto ad operare un cambio: fuori per infortunio Carletti e dentro Bionci.
Cinque minuti dopo il vantaggio Italiano potrebbe raddoppiare ma sbaglia clamorosamente quello più facile rispetto alla rete realizzata.
Al 27′ ci prova anche Andreoli con una punizione deviata in angolo. Alla mezz’ora l’episodio che può cambiare la partita. La Forgia rimedia la doppia ammonizione ed è costretto a lasciare i suoi compagni anzitempo. Pmc in dieci uomini.
Anche questa gara lascerà spazio a qualche polemica, al 38′ Italiano mette in rete la palla dello 0-2 e nell’azione seguente Giurato atterrato davanti al portiere reclama un fallo da rigore.
Pareggio del Montespaccato. Al primo tiro in porta su calcio di punizione Luca Di Giovanni fa centro e riporta il risultato in parità. Siamo al 46′ primo tempo.
E’ partita la ripresa. 

 La Polisportiva Monti Cimini torna in vantaggio. Grande azione della coppia Italiano-Giurato con la finalizzazione del capocannoniere del girone per l’1-2 dei viterbesi che ricordiamo sono in inferiorità numerica dalla mezz’ora del primo tempo.
Al 20′ parità numerica ristabilita. Daniele Di Giovanni viene espulso per proteste.
Mister Scarfini opera il primo cambio: fuori un grandissimo Italiano, dentro Di Ludovico che in contropiede potrebbe far male.
Arriva anche il terzo gol per la Pol. Monti Cimini con un gran gol del giovanissimo Uni. E’ un trionfo per la squadra di Scarfini che si sta imponendo per 1-3.
Nel finale Di Ludovico sfiora la quarta rete: cavalcata personale dell’esterno giallonero che salta tutti e dal limite spara una botta che lambisce il palo.
La gara non è finita perchè il Motnespaccato trova il 2-3 su calcio di rigore molto contestato ma che tiene ancora accese le speranze di qualificazione dei romani in vista della gara di ritorno in programma il prossimo 15 marzo.
Fischio finale, la Pmc passa 2-3 in casa del Montespaccato. Grande impresa ma resta il rammarico di una gara dominata dove i viterbesi hanno concesso solo due calci piazzati e sciupato tante occasioni che potevano consetire di rientrare a casa con un vantaggio ancora più cospicuo.

SEMIFINALI COPPA ITALIA
(ritorno 15/03)
MONTESPACCATO-P.MONTI CIMINI 2-3
SERMONETA M.LEPINI-FIUMICINO  1-0