Serie A2, Pool promozione. Tuscania volley batte ancora Civita Castellana

 

NewTuscia – MONTEFIASCONE – Seconda sconfitta consecutiva per la Ceramica Globo Civita Castellana che dopo il ko esterno contro Castellana Grotte receramica globo scarabeonde le armi anche contro Tuscania in gara interna a Montefiascone.

E’ anche la seconda sconfitta nei derby viterbesi, dopo quella patita nella semifinale di Coppa Italia dal sestetto di coach Spanakis; la Maury’s dopo tre sconfitte consecutive in avvio di pool promozione, centra la prima vittoria forse nella gara più sentita, inferendo ai cugini regionali anche lo smacco del sorpasso in classifica.

CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA – MAURY’S ITALIANA ASS.NI TUSCANIA 1-3 (25-23, 28-30, 19-25, 22-25)

CERAMICA GLOBO CIVITA CASTELLANA: Marchiani 5, Preti 22, Valsecchi 10, Banderò 20, Bortolozzo ne, Cicola (L1), Sacripanti, Marinelli 9, Celic 6, Saturnino (L2) ne,  Ippolito 2, Pellegrino, Gaia ne. All. Spanakis. Ass. Pastore.

MAURY’S ITALIANA ASS.NI TUSCANIA: Buzzelli 9, Calonico 11, Marchisio (L), Sesto 15, Ottaviani 6, Talarico 2, Mazzon 7, Maciel 8, Shavrak 16, Pieri (L2). N.e. Bondini, Vitangeli: All. Montagnani Ass: Martilotti.

E dire che Civita era partita bene, aggiudicandosi con merito il primo set (25-23) con Banderò e Preti apparsi subito in spolvero e con la voglia di “spaccare la partita” fin di primi punti.

A metà del secondo set, sul punteggio di 12-12 qualcosa si interrompe nel gioco e nella fiducia realizzativa dei rossoblù che, dopo aver subito l’allungo dei tuscanesi, recuperano e portano il parziale ai vantaggi arrendendosi però sul finale 28-30. E’ il terzo set a tagliare le gambe alla squadra di casa, che si inceppa in ricezione e trova un muro biancoblù capace di fare male e di bloccare o contenere spesso le bocche da fuoco principali dei civitonici ovvero Preti e Banderò che, scout alla mano, hanno comunque mantenuto per tutto il match un ritmo sopra le righe con 22 e 20pt individuali risultando i best scorer dell’incontro. Frazione chiusa per 19-25 con nefasti presagi all’orizzonte.

Il quarto set è un punto a punto continuo fino al 20-20 quando sono le murate di Buzzelli e Calonico a strappare il finale, poi lasciato andare sul punteggio di 22-25. Finisce 1-3 il derby di Viterbo e a sorridere è ancora il roster del tecnico Montagnani.

Rimaneggiata con Pinelli ancora out e Talarico e Buzzelli in diagonale (uno dei terminali di attacco principali, Maciel, deve restare fuori quando in campo ci sono Shavrak e Talarico per la regola sugli stranieri in campo, ndr), la Maury’s è riuscita a sfruttare al massimo tutto il sestetto compresi gli innesti della panchina, con i centrali Calonico e Sesto autori di un’ottima prestazione sia a muro (saranno 13 i muri punto degli ospiti contro i 9 dei padroni di casa) che in attacco con 26 punti in due.

La Ceramica Globo non ha demeritato, anzi a tratti ha espresso un gioco migliore degli avversari, con Banderò e Preti, come già riportato, entrambi oltre la ventina ma con qualche sbavatura doppio meno in alcuni momenti delicati dei parziali. Discreta anche la gara di Valsecchi al centro (10pt per lui), mentreMarinelli e Celic non sono stati i soliti cecchini, patendo forse un po’ le energie profuse nelle gare precedenti.

Zero punti quindi per i civitonici che sono stati scavalcati in classifica proprio da Tuscania, ora ad una lunghezza in più, in attesa del completamento delle gare della quarta giornata che potrebbero vederli scendere ai margini della zona rossa, ovvero in ottava posizione.

Prossimo avversario della Globo, per l’ultima giornata del girone di andata della pool, sarà la Kemas Lamipel Santa Croce in gara esterna il 26 febbraio, per poi tornare dopo il giro di boa nel proprio fortino di Montefiascone il prossimo 5 marzo contro la Sigma Aversa.