Terni, vertenza ospedale, Cgil Umbria: “La politica sembra disattenta”

NewTuscia – TERNI – C’erano solo il senatore Pd Giancgil-terniluca Rossi e il consigliere regionale della Lega Nord Emanuele Fiorini all’incontro con i rappresentanti politici umbri convocato per oggi, 17 febbraio, da Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl per fare il punto e chiamare a responsabilità la classe politica sulla delicata vertenza dell’azienda ospedaliera di Terni. Un incontro che si inserisce in un programma di mobilitazione di medici e comparto che non ha precedenti a Terni, a testimonianza di una situazione assolutamente emergenziale, come peraltro denunciato esplicitamente dagli stessi sindacati al momento della proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale.

Nonostante le tante e “gravi” assenze al confronto odierno, sono stati comunque individuati i prossimi passaggi della vertenza: da una parte la necessità – peraltro già evidenziata dalle segreterie regionali di categoria – di un incontro con l’assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini, per aprire una vertenza più ampia anche in vista della presentazione del Piano sanitario regionale; dall’altra la sollecitazione di un’audizione presso la commissione consiliare regionale competente in materia.
Intanto, è già in programma per lunedì 20 febbraio (ore 15.00) un incontro a palazzo Spada con la conferenza dei capigruppo in consiglio comunale.
Cgil Umbria