Castori: “dalla parte dei tassisti contro il milleproroghe salva uber”

NewTuscia – PERUGIA – Una proroga di un anno per l’emanazione del decreto ministeriale contro l’esercizio abusivo del taxi.

È questa la norma del maxiemendamento del Milleprtaxioroghe, che dovrebbe essere approvato dal Senato con la fiducia, scatenando la protesta dei tassisti di tutta Italia, che temono che il governo stia spianando la strada alle multinazionali come Uber.

Il consigliere comunale Carlo Castori di Forza Italia si schiera con i rappresentanti della categoria tassisti.

“Mi metto dalla parte di una categoria che troppo spesso è stata maltrattata e che indubbiamente risente della crisi più di altre.”

“La norma infatti, – spiega il consigliere – rinvia a fine anno il termine entro il quale il ministero delle Infrastrutture dovrà emanare un provvedimento che impedisca “l’esercizio abusivo dei taxi e quelle di noleggio con conducente”. Se approvata si darebbe il via libera a tutte una serie di azioni abusive nel settore del trasporto di persone.”

“Nella mia qualità di membro della Commissione Consultiva Taxi ho più volte verificato la disponibilità delle Associazioni dei Tassisti a collaborare con il Comune e ricordo come in alcuni ambiti territoriali, Ospedale Santa Maria della Misericordia su tutti, venga offerto un servizio taxi con tariffe fisse concordate con l’ amministrazione stessa.”

“Con la norma in esame in Senato – conclude Castori – invece si va a procrastinare una riforma che i taxi aspettano dal 2015, danneggiando ulteriormente una categoria che ha sempre sofferto l’attività abusiva.”