Ztl via San Lorenzo a Viterbo, Giulio Marini (Fi): “Si paga la mancanza di condivisione col consiglio comunale”

NewTuscia – VITERBO – Zona a traffico limitato di via San Lorenzo: un grande errore di comunicazione da parte dell’amministrazione comunale e del sindaco verso i cittadini residenti e operatori del quartiere.  L’amministrazione Michelini non ha fornito adeguata chiarezza nell’ elaborare il provvedimento di attuazione della Ztl di Via S. Lorenzo e, al tempo stesso, c’è stato anche lo sgarbo istituzionale di comitato referendum4giulio marininon coinvolgere il Consiglio Comunale che poteva dare suggerimenti, rappresentando i cittadini (sia operatori che residenti).

Ho tentato di evitare questo momento di impasse cercando di attuare un confronto, insieme al gruppo di Forza Italia, chiedendo la riunione della commissione preposta già dal 12 gennaio ed ancora non siamo riusciti nell’intento.  Questa premessa riesce a fare capire quanto sia importante il modello di confronto e di discussione:  Michelini & C., da quattro anni, invece cosa hanno fatto?

La verifica delle compatibilità dei posti auto a disposizione dei residenti, degli orari di chiusura con gli orari di lavoro degli esercenti le attività commerciali e artigianali, potevamo tentare di suggerirle con un modello condiviso tra le parti, potevamo evitare lo scontro tra i vari attori, potevamo dare, tutti insieme, un contributo per arrivare ad ultimare un percorso decennale per un passaggio graduale che potesse portare benefici all’area interessata al provvedimento.

Oggi siamo in attesa della commissione che si svolgerà lunedì prossimo dopo oltre un mese dalla richiesta, dove dovremo cercare di ricucire lo strappo che si è consumato nel tessuto sociale di questa porzione importante del centro storico. Lunedì faremo delle proposte con la speranza che l’amministrazione non sia sorda anche questa volta!