Forze dell’ordine, Baldi (LZ): “a un anno di distanza il Comune di Roma non ha ancora recepito il Regolamento regionale”

NewTuscia – ROMA – In una nota Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio dichiara: “Circa 500 funzionari di polizia di Roma Capitale stanno subendo un grave disagio perché il Comune non ha recepito e applicato il Regolamento regionale pubblicato ormai più di un anno fa.

michele_baldi

Comuni più piccoli, come Pomezia o Anguillara, hanno reso operativo questo Regolamento mentre Roma, che è il Comune più grande, con maggiori dipendenti e criticità, ha completamente disatteso la norma.

Siamo di fronte a un immobilismo e a un’inerzia che può provocare malcontento e disagi.

La non applicazione di questo Regolamento sta portando i problemi maggiori in due ambiti: quello dei tesserini identificativi e quello dell’inquadramento professionale.

Per quanto riguarda i tesserini identificativi, quelli attuali, non adeguati alla normativa regionale, sono generici e non consentono un’idonea e precisa identificazione del ruolo e delle funzioni del personale, nello specifico non fanno capire che ci si trova di fronte a un agente di polizia giudiziaria.

Per quanto riguarda invece gli inquadramenti professionali, non sono stati riconosciuti in base a quello che prescrive la norma regionale con riflessi seri sull’operatività delle forze dell’ordine che non riescono così a svolgere a pieno le loro funzioni. Questi lavoratori hanno tutto il mio sostegno e ho già preso contatti con le istituzioni regionali competenti perché sollecitino il Comune a dare delle risposte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *