L’innovazione tra scuola e università: i ragazzi del Liceo Ruffini al lavoro presso Ingegneria dell’Università della Tuscia

ubertini
Il nuovo direttore del DEIm Prof. Stefano Ubertini

NewTuscia – VITERBO – Prende il via lunedì 6 febbraio la prima settimana dell’alternanza scuola–lavoro del Liceo Scientifico “P. Ruffini” presso il Dipartimento DEIm dell’Università degli Studi della Tuscia, grazie al costante impegno della preside Prof.ssa Maria Antonietta Bentivegna e del . L’attività sarà svolta in collaborazione con i Corsi di Laurea in Ingegneria Industriale e Ingegneria Meccanica dell’ateneo viterbese e riguarderà sia la piattaforma elettronica “open-source” Arduino sia il digital markerting, quest’ultimo organizzato in collaborazione con la start-up innovativa Bytek Marketing. Una trentina di ragazzi delle quarte si cimenteranno sia nello sviluppo di progetti web in team, utilizzando i principali strumenti di web analytics e sperimentando strategie SEO (Search Engine Optimization), sia nella progettazione di vari circuiti con Arduino, mediante l’utilizzo del suo ambiente di programmazione. Gli studenti impareranno a leggere i dati dall’ambiente reale (c.d. “input”) attraverso sensori programmabili (come ad esempio sensori di luce, di temperatura, di suono, di pressione, etc.) per poi svolgere azioni reali (c.d. “output”) attraverso attuatori flessibili come motori, stepper, led e relais. Gli studenti saranno seguiti per il Liceo dal Dott. Roberto Cannata e per l’Università dall’Ing. Gianluca Rubino, in qualità di responsabili del progetto.

E’ anche grazie  ad iniziative come questa che Ingegneria alla Tuscia quest’anno ha visto crescere più del venti per cento le proprie matricole e da marzo prenderanno il via i test di ingresso anticipati per l’iscrizione all’anno accademico 2017-2018.