Biancamaria Frabotta protagonista di Elogio della poesia mercoledì 1 febbraio

(NewTuscia) – VITERBO – La biblioteca consorziale di Viterbo prosegue la sua rassegna con le grandi voci della poesia contemporanea e incontra il percorso della poetessa Biancamaria Frabotta, presentata da Rosa Riggio.

Nata a Roma, dove insegna Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università “La Sapienza”, la Frabotta pubblica nel 1976 la prima importante antologia femminile, Donne in poesia, con la prefazione di Dacia Maraini, in cui sono raccolte voci come quelle di Margherita Guidacci e Maria Luisa Spaziani, Amelia Rosselli, Anna Maria Ortese. Dopo la prima raccola di poesie, Affemminata, seguono Il rumore bianco (1982), Appunti di volo e altre poesie (1985), Controcanto al chiuso (1991), La viandanza (1995), Terra contigua (1999), La pianta del pane (2003), Quartetto per masse e voce sola (2009), Da mani mortali (2012).

Di lei, Maria Clelia Cardona ha scritto: “Dal Secretum di Petrarca a Dante, da Penna, Bertolucci, Caproni, René Char, Celan, ad Amelia Rosselli, presenze antiche e recenti occhieggiano nei versi di Frabotta, in un controcanto di voci segretamente partecipi”.

Ingresso libero come sempre, alle 17,30 alla Sala Conferenze Vincenzo Cardarelli.

http://www.bibliotecaviterbo.it/2017/02/01/biancamaria-frabotta/