D’Antoni felice: “Questo Monterosi non molla mai. Siamo primi e ci vogliamo restare”

(NewTuscia) – MONTEROSI – Oro colato i tre punti conquistati dal Monterosi Fc domenica contro l’Ostiamare. Tre punti che hanno permesso ai biancorossi di gettarsi alle spalle una settimana difficile e ripartire alla grande tornando in vetta alla classifica.
La squadra di Greco è risultata un avversario ostico anche se l’andata e la classifica lo lasciava immaginare: “Abbiamo affrontato il primo tempo in modo giusto – commenta mister David D’Antoni nel postgara- bene la prima mezz’ora poi dopo la seconda rete ci siamo rilassati e soprattutto nella ripresa ci siamo abbassati troppo consentendo all’Ostiamare di portare i loro attaccanti all’interno della nostra area di rigore. Quelle palle messe dentro con un giocatore così fisico come Vano ci hanno creato qualche difficoltà, la partita è diventata una bagarre. Di positivo però c’è che questo Monterosi non molla mai e riesce a portare a casa questo risultato così importante coi denti. Oggi i ragazzi mi hanno fatto il regalo di compleanno più bello a me ed a tutto l’ambiente di Monterosi”.
Di positivo c’è il primato poi, quel primato che costringerà L’Aquila e Rieti a giocare il recupero del 1 febbraio a giocare per il bottino pieno: “E’ passata una giornata e siamo primi – sostiene D’Antoni – Per noi è motivo d’orgoglio stare in questa posizione. Dobbiamo cercare di mantenerla in tutti i modi. Poi vedremo che faranno L’Aquila e Rieti nel recupero. Però sappiamo già che su una delle due guadagneremo qualcosa”
Rosa del Monterosi di alta qualità. Ieri in campo dal primo minuto due grandi giocatori come Baylon e Sivilla applauditi dal tecnico biancorosso: “Carlo è stato in campo fino alla fine. Ha retto bene, sappiamo che lui è un uomo importante sia per la squadra che per lo spogliatoio. Andrea ha fatto una buona gara nel primo tempo, non ha ancora i novanta minuti, l’ho visto un po’ stanco. In panchina abbiamo cambi importanti ed ho preferito far entrare Fanasca che ci poteva dare un contributo prezioso nella parte centrale del campo”.
Domenica per il Monterosi c’è il Lanusei che a differenza dell’andata, quando si presentò al Martoni fermo a zero punti, arriva all’appuntamento addirittura in zona salvezza dopo tre vittorie consecutiva (quattro nelle ultime cinque): “Lanusei è storicamente una trasferta difficile, il Rieti per esempio ci ha perso – afferma D’Antoni – campo piccolino con ambiente infuocato come quelli che a me piacciono. A questo punto del campionato ogni gara diventa una battaglia e noi dobbiamo farci trovare pronti”.