Papa Francesco scrive ai Giovani annunciando il Sinodo “I giovani e la Fede”

loading...

Stefano Stefanini

riccardo-valentini-papa
Il consigliere regionale Riccardo Valentini con Papa Francesco

NewTuscia – VITERBO – “Un mondo migliore si costruisce anche grazie a voi, alla vostra voglia di cambiamento e alla vostra generosità”. “Non abbiate paura” di fare “scelte audaci”, “non indugiate quando la coscienza vi chiede di rischiare”. Lo chiede papa Francesco nella lettera indirizzata ai giovani di tutto il mondo, con cui accompagna il Documento preparatorio del Sinodo sui giovani, in programma per  il 2018. Il Papa afferma il desiderio della Chiesa di “mettersi in ascolto” della  voce dei giovani, per questo li invita a  “far sentire il loro grido”.

La Chiesa desidera mettersi in ascolto della voce dei Giovani.

“Non abbiate paura di ascoltare lo Spirito che vi suggerisce scelte audaci, non indugiate quando la coscienza vi chiede di rischiare per seguire il Maestro. Pure la Chiesa desidera mettersi in ascolto della vostra voce, della vostra sensibilità, della vostra fede; perfino dei vostri dubbi e delle vostre critiche. Fate sentire il vostro grido, lasciatelo risuonare nelle comunità e fatelo giungere ai pastori”.

Il grido dei ragazzi in fuga sale a Dio

Oggi tanti ragazzi sono costretti a lasciare la propria terra a causa della “prevaricazione, dell’ingiustizia e della guerra”, prosegue il Papa. “Molti giovani sono sottoposti al ricatto della violenza e costretti a fuggire dal loro paese natale.    Il loro grido sale a Dio”, afferma Francesco. Una “Terra nuova” deve essere  intesa “una società più giusta e fraterna che voi desiderate profondamente e che volete costruire fino alle periferie del mondo”.

PAPAAi giovani l’invito a costruire una  “Terra nuova” intesa  come “una società più giusta e fraterna che i giovani desiderano profondamente e che vogliono costruire fino alle periferie del mondo”.

SIGNORI PAPA FRANCESCO
Il presidente di Confartigianato Imprese Viterbo con Papa Francesco

“Il Papa vuole imprimere una scultoria motivazione umana ed ecclesiale del prossimo Sinodo sui giovani, nella consapevolezza che l’età giovanile richiede di essere adattata alle differenti realtà locali”.    Così il segretario generale del Sinodo dei vescovi, cardinale Lorenzo Baldisseri, presentando in Vaticano il documento preparatorio della 15esima assemblea generale ordinaria del Sinodo, in programma per l’ottobre 2018, sul tema: ‘I giovani, la fede e il discernimento vocazionale’. Il documento è inviato ai consigli delle Chiese orientali cattoliche, alle conferenze episcopali, ai dicasteri della Curia Romana e all’Unione dei Superiori Generali per raccogliere informazioni sulla condizione dei giovani nei diversi contesti in cui vivono, in vista dell’elaborazione dell’ “Instrumentum Laboris”.

Il documento preparatorio del Sinodo è rivolto anche  a tutti i giovani del mondo. Il documento si divide in tre parti: nella prima invita a mettersi in ascolto della realtà. La seconda riguarda fede, discernimento e vocazione. La terza concentra la sua attenzione sull’azione pastorale della comunità ecclesiale.

 

loading...