Spirito imprenditoriale del Centro Italia: la Tuscia in prima linea

acquapendente
Acquapendente

NewTuscia – VITERBO – Il sistema delle Reti d’Impresa è stato immaginato anche per mettere insieme le piccole e medie amministrazioni locali, avviando contestualmente un piano di sfruttamento sinergico delle risorse comuni con l’obiettivo di migliorare la resa e risparmiare sui costi. Una filosofia d’impresa, quella dedicata alle Amministrazioni locali e alle Imprese, che sta diventando sempre più condivisa anche nella Tuscia laziale, dalle città di Acquapendente e di Vitorchiano, grazie al finanziamento di 10 milioni che la Regione Lazio ha bandito recentemente, proprio per i progetti di rete d’impresa.

Uno sguardo alle reti d’impresa

Fondamentalmente la filosofia della rete d’impresa è quella di formalizzare un accordo per lo sfruttamento delle risorse comuni. Possiede un suo protocollo da siglare in un contratto di rete ad hoc, dove sono descritti gli accordi di collaborazione, tra cui appunto lo scambio delle risorse comuni, i termini dell’aggregazione e la divisione di oneri e competenze. La legge che istituisce la figura giuridica di rete d’impresa fornisce anche tutti i dettagli del contratto, insieme a un adeguamento degli obblighi giuridici di ciascuna delle imprese per facilitarne l’iter operativo e effettuare una stima corretta dei costi da affrontare.

Un’operazione che ha i suoi costi

La costituzione di una rete d’impresa va incontro a oneri e costi che, come in tutti i piani d’impresa, vanno individuati e preventivati. Quello dei costi non è solo un problema riservato alle reti d’impresa, ma tocca ovviamente tutte le imprese, siano esse nuove e quindi da costituire, siano già avviate e in procinto di affrontare un investimento per un nuovo progetto. Il calcolo dei costi aziendali infatti è un argomento che non può essere preso sotto gamba in nessun caso.

Il calcolo dei costi di un’azienda

Esso nasce da una serie di parametri standard, come ad esempio la media dei costi già affrontati in un periodo a medio termine. Bisogna partire da questi e altri dati per determinare le misure atte a massimizzare l’efficienza aziendale e quantificare il budget da destinare all’impresa. Si tratta di una stima abbastanza complessa per la quale, il più delle volte, è meglio affidarsi ad un’impresa specializzata nel calcolo dei costi aziendali, in questo modo potrete essere certi dell’esattezza dei dati a disposizione e potrete sfruttare il tempo risparmiato per dedicarvi ad altre scelte relative alla vostra attività.

Il Vitorchiano in rete

Tornando a parlare dell’area della Tuscia non possiamo non parlare dei recenti progetti avviati. Partiamo dal Comune di Vitorchiano che, approfittando dell’opportunità offerta dalla Regione Lazio, lo scorso novembre ha presentato il progetto AIR, acronimo di Andare In Rete, nato dalla collaborazione tra ben 35 aziende del territorio che hanno tra gli obiettivi quello di supportare il turismo locale anche con la realizzazione di un portale, di realizzare un piano di marketing strategico per il territorio e di avviare un progetto di difesa dell’ambiente. Il territorio della Tuscia infatti possiede non poche risorse da offrire e sarebbe stato un errore lasciarsi scappare l’opportunità concessa dalla regione per promuovere le aziende del territorio.

Le specialità imprenditoriali della Tuscia e della Regione

Per quanto riguarda invece i prodotti tipici dell’agro-alimentare regionali, in testa il vino dei Castelli, le fragole di Nemi, gli insaccati dei laghi, la Tuscia mette in campo anche delle eccellenze imprenditoriali nel campo dei Beni culturali e le opere d’Arte, da promuovere secondo i nuovi sistemi frutto dell’innovazione più avanzata, a cura di aziende giovani come la Hubscract che, sul palco di Cambiamenti, ha partecipato alla finale delle imprese premiate dal CNA, con un progetto di promozione dei Beni Culturali ad opera di una originalissima contaminazione tra i nuovi media e i sistemi tradizionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *