Tarquinia, le scuole elementari senza riscaldamento

(NewTuscia) – TARQUINIA – Scuole elementari di Tarquinia al freddo per diverse ore nel primo giorno dopo le feste natalizie. “Molti genitori mi hanno scritto ed altri mi hanno chiamato  – riferisce Alessandro Sacripanti – sostenendo che i propri ragazzi sono stati in classe al freddo coperti con Giubbotti e guanti fino a tarda mattinata, fino all’arrivo del tepore del riscaldamento, che sembrerebbe essere stato acceso con ritardo”.

tarquinia1

Le rimostranze sono seguite sui social  senza sconti per nessuno. “In molti hanno rilevato che i riscaldamenti nelle classi dell’Istituto C. e M. Nardi sono stati accesi troppo tardi – continua Sacripanti – rispetto al fatto che le temperature di questi giorni si siano abbassate notevolmente, e che dopo tutto il periodo di fermo natalizio le aule erano freddissime e quindi si poteva provvedere a riscaldare gli ambienti già dal giorno prima.

Non è possibile lasciare intere classi con numerosi ragazzi al freddo, soprattutto in questo periodo dove c’è su tutto il territorio un forte abbassamento delle temperature con rischio gelo e addirittura neve.

Ci si doveva pensare con anticipo a tenere caldi gli ambienti come hanno fatto in alcune scuole dell’hinterland di Roma. Oggi raccolgo le numerose rimostranze di molti genitori – aggiunge Alessandro Sacripanti –  e le giro a chi di competenza per provvedere nei prossimi giorni a mantenere il giusto livello di caldo per i nostri ragazzi.

Chiunque si deve occupare di questa fase tecnica, dal Comune alla Provincia, ma anche fosse una delle due, il titolare dei palazzi è sempre la stessa persona, o un altro ente, il Comune dovrebbe intervenire, con lo stesso principio con cui ha puntualizzato che gli ambienti scolastici non sono da sanificare, che però a questo punto sono sicuramente da riscaldare”.