“Bach e Lutero. Parole e musica per narrare la riforma”: a Gubbio un concerto per il dialogo interreligioso

(NewTuscia) – GUBBIO – E’ stato presentato questa mattina presso la Biblioteca Sperelliana il programma dell’evento dal titolo ‘Bach e Lutero. Parole e musica per narrare la riforma’, che si  terrà   martedì  3  gennaio 2017, presso la sala ex Refettorio  alle  ore 18,30.

biblioteca-sperelliana2

Un appuntamento  promosso dall’ ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Diocesi  con la formula di  concerto – meditazione,  in occasione dei 500 anni della Riforma protestante e del dialogo cattolico luterano, nel segno della riconciliazione tra le due anime religiose, come indicato anche da Papa Francesco.

Saranno presenti il tenore Giorgio Piccotti e la violinista Elena Casagrande, al pianoforte Fabio Stirati, mentre le letture sono affidate al ‘Teatro della Fama’.

« Lutero, monaco agostiniano, aveva passione per la musica  – spiega  Don Stefano Bocciolesi della Diocesi – ed era anche direttore di coro. Per lui, la musica aveva la finalità di aiutare a rafforzare la fede, soprattutto per chi non era colto, e ne ricavava una forte impronta di edificazione spirituale ».