Monterosi Fc, è un Natale coi fiocchi. D’Antoni: “Competitivi per vincere. Ora inizierà un nuovo campionato”

loading...

(NewTuscia) – MONTEROSI – E’ un Natale coi fiocchi quello che si appresta a vivere il Monterosi Fc. Il successo di Trestina ha chiuso un girone d’andata davvero entusiasmante per la squadra di mister David D’Antoni che, insieme agli ambiziosi progetti del suo presidente Luciano Capponi, continua a fare la storia di questo club e di questi colori.

Un secondo posto, quello dei biancorossi dietro la capolista Rieti, condito da quindici risultati utili consecutivi che eleggono il Monterosi ad una delle candidate alla vittoria finale. Il tecnico commenta questa prima parte di stagione con grande soddisfazione.

Mister D’Antoni, i numeri del Monterosi sono quasi perfetti. Se l’aspettava da matricola di fare il giro di boa a 35 punti?
“Mi aspettavo di essere competitivo. Sapevo che la società mi avrebbe messo a disposizione una squadra forte. Sicuramente siamo riusciti a farlo nel migliore de modi”.

Lo scorso anno la Viterbese ha vinto questo girone con 76 punti. Cosa serve per fare qualcosina di più?
“Ogni campionato fa storia a sé. Si vincono anche a 70 punti, non c’è un limite prestabilito. Credo che siamo in linea con quello che ci è stato chiesto. Nel girone di ritorno, dopo il mercato invernale, inizia un nuovo campionato. Le squadre si sono rinforzate compreso il Monterosi ed abbiamo le carte in regola per giocarci le nostre chance”

Il Monterosi ha fatto una campagna di mercato invernale pazzesca: Matuzalem, Sivilla ed il giovane Matrone poi non li abbiamo praticamente mai visti. Possono essere l’arma in più?
“Abbiamo fatto questo mercato perchè crediamo in questo tipo di giocatori. Matuzalem è fuori concorso, non si discute, Sivilla è un calciatore validissimo per questa categoria. Se ci aggiungiamo anche Palumbo credo che il livello tecnico di questa squadra sia stato innalzato di molto”.

Alla ripresa a gennaio vi troverete di fronte L’Aquila, Rieti ed Ostiamare: due in casa ed una in trasferta. Pensi che possa decidersi qui il campionato?
“Penso che per noi sia un trittico fondamentale. Sappiamo che ci giochiamo molto. Anche se nelle prime tre partite abbiamo fatto un punto è vero pure che nelle quindici successive ne abbiamo raccolti più di tutti. Il campionato si deciderà nelle fasi finali”.

Il presidente l’ha accontentata in tutto e per tutto. Quanto è importante avere una società come quella di Luciano Capponi?
“A prescindere dall’aspetto tecnico per il quale devo solo ringraziare la società per tutto il lavoro che fa quotidianamente e per gli sforzi compiuti per allestire una squadra così forte, c’è un aspetto umano che fa di Monterosi un ambiente del tutto particolare. Il collante di tutto ciò è il nostro presidente Luciano Capponi, una persona fantastica che condivide giornalmente tutto il lavoro della staff tecnico e che ci sostiene in tutte le nostre esigenze”.

Alessio Fratini