Narni, sconti Tari per chi adotta beni e spazi pubblici con “baratto amministrativo”

(NewTuscia) – NARNI – Contempla la possibilità di uno sgravio sulla Tari, per chi ha Isee fino a 12mila euro, il “baratto amministrativo” introdotto dall’amministrazione comunale per consentire ai cittadini che ne facciano richiesta di gestire spazi pubblici e aree verdi del comune. Ne dà notizia l’assessore Alfonso Morelli informando che il Consiglio comunale ha approvato uno specifico regolamento che permette interventi di cura o gestione condivisa di aree o immobili pubblici individuati dall’amministrazione o proposti dai cittadini.

“L’obiettivo – spiega l’assessore – è quello di integrare o migliorare le manutenzioni garantite dal Comune o migliorare la vivibilità e la qualità degli spazi. Il regolamento consente anche di assicurare la fruibilità collettiva di spazi pubblici o edifici non inseriti nei programmi comunali di manutenzione”. Tra le iniziative possibili ci sono i piccoli interventi di cura di aree verdi, parchi pubblici e aiuole, attività legate alla gestione dei rifiuti e interventi di manutenzione dell’arredo urbano. “Dopo il successo del regolamento per la gestione dei beni comuni – afferma sempre Morelli – con “baratto amministrativo” aumentiamo il nostro impegno per affermare il principio costituzionale di sussidiarietà. Abbiamo introdotto finalmente dei regolamenti che interpretano nuove esigenze di partecipazione attiva della cittadinanza favorendo e disciplinando in modo chiaro le forme di collaborazione con l’amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani. Solamente con collaborazione e cooperazione – conclude – possiamo mantenere una rete civica in grado di garantire e migliorare la qualità della nostra vita de delle nostre città”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21