Centro commerciale naturale di Perugia, presentata la nuova app

loading...

(NewTuscia) – PERUGIA – Si è tenuta questa mattina nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori la conferenza stampa di presentazione della nuova App del Centro Commerciale Naturale di Perugia realizzata dal Consorzio Perugia in Centro nell’ambito del progetto Enjoy.

Enjoy Perugia è lo strumento per orientarsi nel centro storico di Perugia. Il progetto è pensato per promuovere il territorio e la sua proposta commerciale, turistica e culturale attraverso un sistema innovativo che permetta alle attività e alle eccellenze del centro della città di essere di nuovo protagoniste e rappresentare un esempio di come i cambiamenti tecnologici possano essere vissuti e non subiti. Un sistema integrato di immagini, descrizioni e guide, disponibile sia in italiano che in inglese.

Obiettivo dell’Applicazione è mettere a disposizione dell’utente un “assistente virtuale” che, attingendo a contenuti ampi e circostanziati (culturali, storici, info turistiche e commerciali, mobilità, ecc.), sappia guidarlo alla scoperta del territorio e delle sue molteplici risorse.

La proposta muove dalla volontà di aiutare le attività commerciali e produttive del centro cittadino a evolvere coerentemente con i cambiamenti che la società nel suo insieme e i mercati stanno vivendo così da attirare nuovi clienti, promuoversi e garantire ancora più successo alla propria attività.

Il progetto si sviluppa in tre fasi (ideazione, sviluppo e diffusione) che, si prefiggono di portare ad un aumento incrementale dell’identità del Centro Commerciale naturale come entità unica.

Sfruttando Internet, tecnologie ICT, tecniche di comunicazione e sistemi di gestione dei dati oggi utilizzati dalle grandi organizzazioni aziendali, il progetto porterà freschezza e modernità nel riaffermare con forza la vita del Centro Storico cittadino.

A cosa serve la app?

Serve per avere sempre in tasca la città , anzi il centro storico .

Sapere quando si può accedere alle zone ZTL, dove trovare parcheggio,

Scoprire gli eventi tematici e gli spettacoli di cinema e teatri, avere una mappa interattiva che ti guida nella città con la geolocalizzazione e luoghi di interesse. Accedere alle zone wi-fi. Una Applicazione aperta al mondo dei social network: in primo piano è sempre disponibile l’icona di accesso alla fotocamera del dispositivo ed il tasto di scelta rapida per la pubblicazione/condivisione dei contenuti on line su Facebook, Twitter, Instagram. Un modo per stimolare la diffusione della conoscenza delle risorse del territorio, un’azione di marketing che si alimenta costantemente dal basso. Infine uno strumento dettagliato per scoprire le attività del centro storico, dove mangiare e fare acquisti. Insomma una App per il cittadino ma anche per il turista un punto di incontro delle informazioni della pubblica amministrazione e delle imprese commerciali.

Giuseppe Capaccioni, in rappresentanza delle 33 aziende che hanno reso possibile l’iniziativa, ha sottolineato che enjoy rappresenta una vera e propria scommessa che si pone l’obiettivo di valorizzare aziende e territorio (monumenti, risorse culturali, eventi, ecc.).

In questo contesto l’app, presentata oggi, è solo una parte di un progetto complessivo di rilancio. La stessa app sarà scaricabile dal 10 dicembre solo su ios di apple, ma da gennaio sarà disponibile anche su android. E’ una guida virtuale, in sostanza, di ciò che accade in città e dei servizi, affinché Perugia sia più facile da visitare.

Simone Pastorelli (Fattoria Creativa) ha esordito con lo slogan dell’iniziativa “il centro torna al centro”: l’idea è di riportare le persone a godere dell’acropoli. Tecnicamente il servizio prevede un unico accesso wi-fi cui gli utenti saranno connessi, interagendo.

Oltra ad essere una guida, l’app consentirà anche di avere le cosiddette “notifiche di prossimità”, ossia la distanza dell’utente da eventi o locali.

Inoltre sarà utile per capire i trend di consumo e la provenienza dei flussi. Si aggiornerà continuamente ed è già predisposta per le future interazioni (pagamento parcheggi, ecc.).

Soddisfazione per il risultato è stata espressa dall’assessore regionale Paparelli, perché oggi comincia a prendere corpo un lavoro iniziato ben due anni fa.

I centri commerciali naturali – ha detto – nascono per accrescere la competitività delle imprese; si partirà da Perugia e Terni, ma ci sono già altri Comuni pronti ad aderire.

Il modello di Perugia, in questo contesto, è positivo: l’investimento regionale, di 700mila euro che salgono ad 1,5 milioni se si tiene conto anche di altre iniziative in essere, ha consentito di realizzare un progetto innovativo perché sposa due obiettivi: la salvaguardia dei centri storici e la valorizzazione degli stessi tramite strumenti tecnologici moderni.

Il tutto grazie ad una sinergia tra pubblico e privato molto virtuosa.

Per il Comune di Perugia è stato l’assessore Cristiana Casaioli a fare gli onori di casa.

“La nostra Amministrazione – ha commentato – ha accolto molto favorevolmente il progetto, ponendosi a fianco dei 33 operatori capofila. Ciò per migliorare la qualità della vita, partendo proprio dal centro storico”. Il supporto del Comune sarà sia dal punto di vista amministrativo che di fornitura dei dati.

“Questa iniziativa – ha continuato l’assessore – conferma quanto sia importante fare rete tra le Istituzioni e con i privati per il bene collettivo. Un ringraziamento, in tutto questo, va rivolto alle imprese che si sono messe in gioco per creare qualcosa di innovativo”.

L’app, infatti, soprattutto nel periodo natalizio consentirà, tra l’altro, di segnalare i tanti eventi che la città di Perugia ha organizzato nel periodo delle feste. Ciò al fine di rendere la città sempre viva ed all’avanguardia.

Uno spazio importante, dunque, sarà dedicato ad “atmosfere di Natale”. La sezione sarà suddivisa per eventi (dove si svolgono e quando). Inoltre si arricchirà di foto ed aggiornamenti continui con riferimento a quanto è stato organizzato nel centro e nelle periferie.

La novità principale degli eventi sarà il Christmas train che girerà per le strade indicando orari e fermate. L’idea di questo treno è di contribuire ad ampliare il concetto di centro storico, al di là dell’acropoli.

In questo periodo – va ricordato – sono previste convenzioni per il trasporto con busItalia (3,50 euro per l’intera giornata), Minimetrò (biglietti familiari) e Sipa (tariffa massima giornaliera sei euro).

E’ prevista, infine, nell’app una sezione alloggi: “ per ridare impulso a ristoranti ed alberghi, che tanto hanno risentito gli effetti del terremoto, verrà fornito l’elenco delle strutture e le informazioni utili per facilitare le adesioni di turisti e visitatori”.

Chiudendo l’incontro il Presidente del Consorzio Perugia in centro Mercuri ha confermato quanto sia importante l’app per fornire informazioni utili ai cittadini. L’iniziativa è frutto di un lungo lavoro avviato due anni fa con la Regione; ora si cercherà di estenderlo in altri Comuni per poter crescere ancora.

Si ricorda che l’inaugurazione ufficiale di Atmosfere di Natale si terrà Giovedì 8 Dicembre. L’appuntamento per la stampa è alle ore 10,00 presso il Terminal Bus di Piazza Partigiani per toccare, a bordo del Christmas Train, le principali piazze del Natale.

CHIUSURA UFFICI COMUNALI VENERDI’ 9 DICEMBRE

Venerdì prossimo 9 dicembre, gli uffici comunali resteranno chiusi, ad eccezione della SO Vigilanza e dello Sportello Tributi, che rimarrà aperto per fornire la dovuta assistenza ai contribuenti, in relazione alla scadenza del 16 dicembre prossimo per il pagamento del saldo IMU-Tasi- Sarà comunque garantita la funzionalità dei servizi pubblici essenziali, dello sportello dell’ufficio necroscopico, e dell’ufficio di stato civile, del servizio di pronto intervento del Cantiere comunale, nonché dl servizio di Informazione e accoglienza turistica IAT e dei Musei.

INDAGINI GESENU/COMUNICATO STAMPA DELL’AZIENDA

Gesenu S.p.A., al fine di rendere chiarezza in merito alle informazioni diffuse dagli organi di stampa comunica che, a seguito delle indagini e dei provvedimenti assunti dall’Autorità giudiziaria, riguardanti presunti fatti che si sarebbero verificati in epoca precedente al nuovo ed attuale assetto societario e manageriale, la società ha immediatamente provveduto a nominare un pool di legali incaricati a tutelare gli interessi della stessa sotto ogni profilo, ed in particolare, per gli aspetti che riguardano i profili penalistici gli Avvocati Dario Buzzelli e Francesco Falcinelli, per gli aspetti civilistici l’Avvocato Giuseppe Caforio e per gli aspetti giuslavoristici l’Avvocato Rodolfo Valdina.

Si precisa inoltre che la società:

– ha immediatamente revocato le procure e le deleghe all’Ing. Giuseppe Sassaroli il quale, successivamente, ha presentato le proprie dimissioni irrevocabili;

– ha provveduto a sospendere cautelativamente i propri dipendenti destinatari del provvedimento.

Giochi e giocattoli al MANU/dal 7 dicembre al 17 aprile la mostra su giocattoli antichi e moderni. mercoledi’ alle 17,00 l’inaugurazione

Mercoledì 7 dicembre, alle ore 17.00 è in programma al Museo archeologico nazionale dell’Umbria l’inaugurazione della mostra Giochi da museo. Giocattoli antichi e moderni
L’esposizione propone una selezione di oggetti antichi frammisti ad altri di epoca moderna, attinenti alle attività ludiche. Si tratta, appunto di giocattoli, ovvero utensili pensati per il divertimento dei bambini. Tra questi figurano anche articoli più specificamente riferibili ad un pubblico adulto poiché spesso legati al gioco d’azzardo, più volte proibito in epoca romana. E’infatti credibile come questo costituisse una minaccia all’ordine pubblico in virtù delle inevitabili liti, dovute alle sorti del gioco. Tale contesto, specie se in presenza di una posta, attirava non di rado i bari, come documentato dalla coppia di dadi truccati, presenti in mostra.
Oltre quelli del Museo archeologico nazionale dell’Umbria, una serie di reperti riferibili al gioco in generale provengono dalla collezione Sambon di Milano, dal Museo del Vino di Torgiano, dai musei civici di Reggio Emilia. Questi in particolare hanno fornito lo straordinario corredo funerario composto da suppellettili in miniatura, una vera e propria casa di bambola, appartenuta ad una fanciulla, Iulia Graphis, morta in giovane età.
Bambole snodabili in osso, dadi, pedine, animaletti, rappresentazioni di attività ludiche nei vasi dipinti s’incaricano pertanto di raccontare un aspetto innato dell’attività umana presente da sempre in ogni cultura e latitudine.

Di particolare rilievo è inoltre la piccola e rarissima trottola di epoca etrusca, in ceramica, dotata all’interno di piccoli sassi, tali da generare suoni durante la rotazione.
L’esposizione si avvale inoltre di inserimenti di epoca moderna, forniti dal Museo del giocattolo di Perugia, a suggerire nessi di continuità con un’attività umana sostanzialmente immutata, almeno fino all’avvento delle realtà virtuali, tipiche dei giochi elettronici.
Oltre a costituire uno strumento di valorizzazione e richiamo per il più vasto pubblico, a ridosso delle festività natalizie, la mostra, ospitando anche materiali provenienti dalle zone colpite dal sisma, intende porgere un messaggio di rinascita e speranza.

La mostra, che resterà aperta fino al 17 aprile 2017,  si è avvalsa del contributo del Polo museale dell’Umbria e della Fondazione Cassa Risparmio Perugia.