Celebrata Santa Barbara, il comandante dei Vvff Luigi Paduano: “Viterbo può essere fiera di noi” (Foto)

loading...

(NewTuscia) – VITERBO – Celebrata oggi a Viterbo Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco. Presso il Comando provinciale dei vigili del fuoco è stata deposta una corona in ricordo d15282025_10210398085859209_150769968_ni tutti i vigili del fuoco caduti nell’esercizio del loro dovere.

Alle 11 i vigili del fuoco di Viterbo erano alla chiesa di Santa Barbara in cui si è svolta la tradizionale messa dedicata alla loro santa patrona, celebrata dal vescovo di Viterbo mons. Lino Fumagalli. Erano presenti il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, il presidente della Provincia Mauro Mazzola e tutte le massime autorità locali.

Il Comandante provinciale dei vigili del fuoco di Viterbo, Luigi Paduano, nel suo intervento, ha ricordato il lavoro incessante compiuto per il terremoto nel Lazio, Umbria e Marche. “La squadra vigili del fuoco di Viterbo – ha detto Paduano – è stata la prima a partire per le zone del sisma subito dopo le prime scosse. Siamo partiti per Amatrice e, in collaborazione con i colleghi locali, abbiamo estratto molte persone dalle macerie”.

Paduano ha quindi ringraziato tutti i vigili del fuoco, sia quelli che sono intervenuti direttamente nelle aree del terremoto che quelli rimasti a Viterbo “che hanno raddoppiato i turni” essendo rimasti in sottonumero per la presenza di molte unità fuori Tuscia. Quindi ha ringraziato anche gli amministrativi, che si sono trovati a gestire tantissime carte legate all’emergenza e, in generale, tutto il personale del Comando provinciale.

15300486_10210398087699255_95748947_n

“E’ la mia prima esperienza da comandante  – ha detto ancora Paduano – e tutto ciò mia ha arricchito infinitamente”. Toccante l’esempio citato da Paduano di un collega conosciuto nei momenti tragici del terremoto: “Mi ha detto che nel nostro mestiere si lavora 24 ore su 24 e bisogna tirare avanti finché reggono le forze prima di cambiare il cambio di turno”. E’ stato un discorso corto ma molto significativo e toccante quello di Luigi Paduano, che ha ricordato anche l’amore dei viterbesi verso il Corpo dei vigili del fuoco “mostrato in tante occasioni. La città di Viterbo può essere orgogliosa di noi”.

Subito dopo la cerimonia religiosa il Comandante Paduano e tutti i vigili del fuoco si sono ritrovati per il pranzo con i pensionati e tutti i colleghi.

15300609_10210398087779257_476959930_n

15300666_10210398087619253_1071282686_n

15301245_10210398086179217_2145860685_n

15310572_10210398086219218_1621042537_n

15328329_10210398086899235_702622100_n

15355999_10210398087019238_1808305301_n

loading...