Regione Lazio, agricoltura: tavolo di filiera del latte ovino del Lazio, accordo sulla piattaforma

(NewTuscia) – ROMA – “Il tavolo del latte ovino, insediato presso il nostro Assessorato e al quale partecipano tutte le realtà produttive e industriali del settore, ha redatto una piattaforma per punti programmatici. Il documento affronta diversi punti sostanziali e strategici per la filiera ovina laziale.

In particolare, per il Pecorino Romano DOP viene proposta l’indicazione territoriale obbligatoria, e non più volontaria, in etichetta delle produzioni (Sardegna, Lazio e Grosseto), per informare correttamente il consumatore circa la provenienza del prodotto; l’apertura di una sede del Consorzio di Tutela del Pecorino Romano DOP a Roma, senza oneri per il Consorzio, al fine migliorare il rapporto con la filiera regionale e il livello di adesione alla DOP; l’individuazione di un agente vigilatore del Pecorino Romano DOP operante nel Lazio; una campagna di promozione del Pecorino Romano DOP, attivabile con risorse del Consorzio di Tutela e cofinanziamento della Regione Lazio/Arsial.

La piattaforma evidenzia, inoltre, la necessità della chiusura dell’iter ministeriale di riconoscimento della DOP Cacio Romano e il supporto per l’applicazione del Decreto Ministeriale, in vigore dal 01 gennaio 2017, sull’indicazione obbligatoria in Italia dell’origine di provenienza delle materie prime per i prodotti lattiero-caseari.

La Regione Lazio ribadisce il proprio impegno a rafforzare la dotazione finanziaria della misura del PSR 2014-2020 sul benessere animale e il programma di valorizzazione e promozione della intera filiera ovina regionale.

Invierò subito al Ministro Martina, nell’ottica del prosieguo del grande lavoro di collaborazione e dialogo avuto sinora, con la speranza che esso rappresenti anche la base per un accordo con la Regione Sardegna per uno sviluppo integrato dell’allevamento e delle filiere ad esso connesse”.

Lo dichiara in una nota l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio, Carlo Hausmann.