Morte di Vittorio Sermonti: il cordoglio dell’Assessore Severini e del Circolo dei Lettori di Perugia

(NewTuscia) – PERUGIA – In un’intervista, Vittorio Sermonti disse “Mi scoccia un po’ il morire, ma senza angoscia. La fine non esiste”, ma alla notizia della sua scomparsa, il nostro cuore si è stretto e la commozione ha preso il sopravvento.

Possiamo sicuramente reputarci fortunati perché Sermonti, da sempre affezionato a Perugia, ci ha regalato momenti indimenticabili con la sua voce potente e inimitabile che correva lungo le pagine belle e intense dei più grandi capolavori della letteratura internazionale.

La sua scomparsa è un dolore per il mondo della cultura che perde un fine scrittore, un illuminato regista e sceneggiatore, ma soprattutto un grande divulgatore che è sempre riuscito a parlare al cuore dei suoi spettatori.

PRESENTATO QUESTA MATTINA IL PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI DI EDILIZIA SCOLASTICA: 28 MILIONI DI EURO PER RIQUALIFICARE LE SCUOLE PERUGINE

Si è svolta questa mattina in Sala Rossa a Palazzo dei Priori la conferenza stampa per presentare il programma di interventi di edilizia scolastica che consentiranno, nelle intenzioni dell’Amministrazione, di riqualificare oltre 30 plessi scolastici tra il 2017 ed il 2019 con un impegno di spesa complessivo di circa 28 milioni di euro in larga parte a carico del bilancio comunale.

Ad illustrare i dettagli del piano è stato il sindaco Andrea Romizi, alla presenza, tra gli altri, del vice sindaco Barelli, dell’assessore Wagué, dei dirigenti Piro, Moretti, Migliarini e Di Filippo e della Dirigente dell’ufficio scolastico regionale Boarelli.

“Quelli appena trascorsi – ha esordito il sindaco – sono stati mesi di lavoro molto intenso durante i quali ci siamo confrontati con tutti i soggetti competenti (uffici comunali, Provincia, Regione, Protezione civile, Ufficio scolastico, ecc.). In conseguenza di ciò è stato prodotto un piano di interventi su cui stavamo lavorando da ben prima che si verificassero i noti eventi sismici che hanno colpito l’Umbria. Ovviamente dopo il terremoto, l’attenzione di tutti è ulteriormente cresciuta, con particolare riferimento alle nostre scuole”.

Il piano – continua Romizi – cerca di dare una prospettiva concreta che consentirà al Comune di mettere mano in maniera organica alla maggior parte dei plessi scolastici, diffusi sull’intero territorio di Perugia, partendo dalle 26 priorità individuate.

Come noto il patrimonio di edilizia scolastica del Comune di Perugia è costituito da 110 edifici, di cui 100 di proprietà dell’Ente. In questi edifici sono collocati 136 sedi scolastiche (scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado) e 20 servizi socio-educativi di prima infanzia (15 asili nido, 2 asili nido in convenzione, 2 centri per bambini, una sezione primavera).

Il Comune di Perugia, utilizzando un contributo straordinario della Regione del 30 giugno 2009, ha effettuato le verifiche di vulnerabilità sismica di 58 edifici scolastici (quelli più vetusti), che corrispondono ad 89 corpi di fabbrica strutturalmente distinti per una volumetria totale di circa 218mila metri cubi. I restanti 52 plessi sono in buone condizioni, ma l’intenzione, appena saranno disponibili ulteriori finanziamenti, è di procedere alle verifiche anche su di essi.

A seguito delle verifiche citate avvenute nel 2009, l’Amministrazione comunale ha dunque stilato un elenco di priorità, aggiornato evidentemente ai recenti eventi, volto alla riduzione della vulnerabilità sismica delle scuole che necessitano di interventi strutturali di miglioramento ed adeguamento.

Ecco, dunque, l’elenco delle 26 priorità.

1)Scuola per l’infanzia Le Margherite di P.S.Giovanni: intervento per 320mila euro, di cui 120mila a carico del bilancio comunale, 200mila per bandi Miur; inizio lavori gennaio 2017;

2) infanzia ex Lacugnano, primaria Collodi, secondaria Grecchi: 250mila euro sul bilancio comunale: anno 2017;

3) secondaria Carducci-Purgotti: 3 milioni dai fondi per la ricostruzione: 2017-2018;

4) Infanzia Fantasia di Balanzano: 99mila euro sul bilancio comunale con avvio dei lavori a breve (2017);

5) infanzia Andersen e primaria Lambruschini (Ferro di Cavallo): 400mila euro sul bilancio comunale: anno 2017;

6) secondaria Ugo Foscolo: 3milioni di euro da fondi esterni: 2017-2019;

7) Primaria Ciabatti: 1,6 milioni dal bilancio comunale: 2017-2018;

8) Primaria Rugini di S.Martino in campo: 300mila euro dal bilancio del Comune: anno 2018;

9) Primaria Masih, secondaria Da Vinci-Colombo: 800mila euro fondi esterni: 2019;

10) Primaria Rugini Santa Maria Rossa: 330mila euro, di cui 180mila da bilancio comunale, 150mila dalla protezione civile: 2017;

11) Primaria Lambruschini Ferro di Cavallo: 400mila euro da fondi esterni: 2019;

12) Primaria Colle Umberto: 273mila euro da disagio ambientale: 2017;

13) Primaria Pestalozzi (Fontivegge): 1,7 milioni dal bando per la riqualificazione delle periferie degradate: 2017-2018;

14) Primaria Valentini, primaria Ciabatti, infanzia Agazzi (Elce): 85mila euro dal bilancio comunale: 2017;

15) infanzia Montebello: 200mila euro da fondi esterni: 2019;

16) Asilo nido Il tiglio: 3milioni da fondi esterni: 2017;

17) Infanzia e Primaria XX giugno: 80mila euro dall’art bonus: 2017;

18) Infanzia Castel del Piano sud: 250mila euro dal bilancio comunale: 2017;

19) Infanzia Rodari Ponte della Pietra: 200mila euro dal bilancio comunale: 2017;

20) Infanzia e primaria Collestrada: 250 mila dal bilancio comunale: 2017;

21) Asilo nido-infanzia Case Bruciate: 3,5 milioni con project financing;

22) primaria Tofi di Montebello: 130mila euro con risorse comunali: 2018;

23) Infanzia Colle Umberto: 67mila euro con disagio ambientale: 2017;

24) Primaria Sant’Egidio: 400mila euro con risorse comunali: 2018;

25) Secondaria San Paolo e Bernardino di Betto: 200mila euro a carico della proprietà: 2017/2018;

26) Asilo nido Il Melograno: 50mila euro dal bilancio comunale: 2017/2018.

A queste priorità si aggiungono altri interventi con annualità da definire:

1)infanzia e primaria di Ponte Felcino: 500mila euro dal disagio ambientale;

2) secondaria di Ponte Felcino: 50mila euro dal disagio ambientale;

3) asilo nido-infanzia Villa Pitignano: 2,4 milioni con permuta;

4) primaria e secondaria di ponte Pattoli: 1,6 milioni con risorse comunali; qui, in particolare, c’è il progetto di dismettere l’attuale immobile in locazione, realizzandone uno nuovo, come richiesto dai cittadini, anche accendendo eventualmente un mutuo;

5) primaria Mazzini di P.S.Giovanni: 871mila euro da oneri urbanistici a carico di Briziarelli;

6) asili nido di Santa Lucia e Case Bruciate: 750 mila euro a carico del bilancio: 2017.

Già completati interventi su vari plessi scolastici per 733mila euro grazie all’avanzo di amministrazione del 2015.

“Si tratta di un piano ambizioso – ha commentato il sindaco – per una somma complessiva di 27.788.071 euro, in larga parte derivanti dal bilancio comunale (circa 15 milioni) e reperite seconde differenti modalità (stanziamenti, permuta, bandi, project).

Ovviamente, insieme a tutti gli altri comuni che si trovano nelle nostre stesse condizioni, aspettiamo fiduciosi i finanziamenti annunciati e promessi dallo Stato che, in questa partita, deve fare la sua parte fino in fondo”.

Romizi ha sottolineato come i meriti, relativi alla redazione del piano, vadano ascritti all’Amministrazione ed agli uffici comunali; si è creata, infatti, una squadra che si è messa in moto con grande senso di responsabilità da tempo onde individuare le risorse utili per intervenire sulle priorità senza aspettare i finanziamenti statali.

Rispetto alle intenzioni iniziali, questa progettualità è stata continuamente aggiornata ed incrementata con l’obiettivo di risolvere tutte le criticità principali.

Entrando nel dettaglio delle risorse comunali, il sindaco ha chiarito che negli ultimi due anni di legislatura l’Amministrazione ha cercato di lavorare alacremente per rimettere in salute il bilancio e poter così effettuare degli investimenti: “con le economie realizzate avremmo potuto diminuire, nel previsionale 2017, parte delle tasse partendo dalla tosap. Abbiamo, tuttavia, preferito per senso di responsabilità destinare tutte le risorse per l’edilizia scolastica in quanto prioritaria”. La riduzione dell’imposizione fiscale – ha specificato il sindaco – è però solo rimandata. Romizi ha comunque garantito che all’impiego di queste risorse non corrisponderà alcun aumento di tasse, essendo gli investimenti frutto del contenimento delle spese realizzato, peraltro, senza aver tagliato alcun servizio.

Presente all’incontro anche la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Sabrina Boarelli, la quale ha confermato come l’Usr abbia accompagnato e sostenuto questo percorso del Comune e quelli degli altri Enti (Regione, Provincia). Perugia aveva già iniziato un percorso di miglioramento dei plessi scolastici; poi le note vicende legate al sisma hanno messo alla luce ulteriori criticità cui l’Amministrazione ha inteso porre mano correttamente.

Ne è venuto fuori un piano condiviso che conferma come, facendo squadra, si possano ottenere risultati concreti.

In chiusura di conferenza il sindaco ha voluto ringraziare i dipendenti comunali ed i volontari della protezione civile per lo straordinario impegno profuso a sostegno delle popolazioni terremotate.

Tornando al piano, Romizi ha specificato che “come Amministrazione, sia con riferimento all’emergenza-sisma sia in termini di programmazione, abbiamo dato buona prova, trattandosi di un tema in cui crediamo molto. La programmazione, infatti, è fondamentale e vogliamo intensificarla ancora, come già si sta facendo sui temi del risanamento stradale, illuminazione e banda ultra larga”.

INAUGURATI DAL VICE SINDACO BARELLI I GIOCHI PER BAMBINI AL PARCO CHICO MENDEZ E A PIAN DI MASSIANO

Sono stati inaugurati questa mattina dal vice sindaco Urbano Barelli i nuovi giochi per bambini diversamente abili posizionati nelle aree verdi del Parco Chico Mendez e di Pian di Massiano

Queste opere sono state installate grazie ai contributi del Lions Club di Perugia, Conad e Ferrero. In particolare per l’area di Pian di Massiano era stato indetto un specifico concorso per le scuole “Disegna il tuo parco a colori”, vinto dalla perugina Asia Asfalti.

La prima inaugurazione è stata al Parco Chico Mendez, dove è posizionata la nuova altalena per ragazzi disabili donata dal Lions Club Host.

Presenti all’incontro, oltre al vice sindaco Barelli, anche rappresentanti di Lions e Circolo natura urbana.

La rappresentante di Lions, Stefania Casieri, ha parlato di un momento importante, perché consentirà di creare un parco inclusivo ove i bambini diversamente abili potranno divertirsi.

Il vice sindaco Barelli, nel ringraziare i Lions per il contributo, ha sottolineato quanto l’Amministrazione tenga al rapporto con le Associazioni cittadine che svolgono una meritoria attività di volontariato in città. “Vogliamo ringraziare tutte queste associazioni per l’importante contributo che danno nella cura delle aree verdi, da sempre luogo di aggregazione per tutti i cittadini. Per questo vogliamo incrementare la qualità delle aree verdi. In quest’ottica l’opera inaugurata oggi è particolarmente preziosa perché si rivolge ai soggetti più fragili della società, ossia i bambini con disabilità, che dobbiamo e vogliamo sempre sostenere in ogni modo possibile”.

Successivamente a Pian di Massiano si è tenuta l’inaugurazione sia del girello donato da Conad e Ferrero quale premio del concorso, sia della seconda altalena per ragazzi con disabilità, donata dai Lions Club Perugia Maestà delle Volte, Perugia Fonti di Veggio e Perugia Augusta Perusia.

All’inaugurazione hanno partecipato il vice sindaco Barelli, rappresentanti di Lions, Conad e Ferrero, nonché gli alunni della classe 2^B della scuola primaria Ciabatti.

Il Comune di Perugia grazie alla fantasia e creatività della bambina Asia Asfalti è risultato, in particolare, tra i vincitori del concorso “Disegna il tuo parco a colori” indetto dall’Azienda Ferrero S.p.A. e dal Gruppo Conad, ottenendo in premio la somma di 15.000,00 euro da utilizzare per l’ampliamento o la riqualificazione di un parco giochi presente nel territorio comunale.

Il Comune ha, quindi, deciso di utilizzare i soldi del premio per la riqualificazione del Parco Pubblico di Pian di Massiano, precisamente nella zona giochi, dove sono stati posizionati giochi “inclusivi” che possono essere utilizzati da una vasta gamma di utenti aventi diverse abilità.

La Ferrero Italia spa insieme ai supermercati Conad, ha proposto, a cavallo tra il 2014 e il 2015, l’iniziativa “Disegna il Tuo Parco a Colori”, con la quale si invitavano i consumatori del Gruppo Conad a presentare un disegno eseguito dai bambini avente come tema la riqualificazione di un parco cittadino. Moltissimi i disegni presentati, di cui 8 sono stati quelli ritenuti più belli da una giuria di esperti, in altrettanti comuni, tra cui appunto Perugia.

“Ringraziamo Ferrero e Conad per questa opportunità –ha detto l’Assessore Urbano Barelli, – ma soprattutto i bambini di Perugia che hanno disegnato il loro parco a colori, dando a se stessi e a tanti altri bambini la possibilità di averlo davvero. Un ringraziamento particolare va ad Asia Asfalti che, con il suo disegno, si è aggiudicata il primo premio a livello nazionale. L’auspicio è che i nostri bambini possano essere sempre più protagonisti della città, descrivendo con i loro disegni le potenzialità e la qualità che Perugia è in grado di esprimere”.

Rivolgendosi ai Lions, ma alle associazioni in generale, Barelli ha sottolineato che la città ha bisogno di questo protagonismo e volontariato delle persone per rendere Perugia ed i suoi parchi sempre più inclusivi.

CHIUSE DA LUNEDI’ 28 FINO AL 7 DICEMBRE LE SCALETTE DALLA GALLERIA KENNEDY AL MINIMETRO’ PER LAVORI. DA IERI SONO INIZIATI ANCHE I LAVORI DI MANUTENZIONE ALLA ROCCA PAOLINA

Resteranno chiuse da lunedì prossimo, 28 novembre, fino al 7 dicembre le scalette che dalla galleria Kennedy salgono alla stazione del Pincetto del Minimetrò, per consentire l’esecuzione dei lavori alla rampa di collegamento tra gli ascensori e la stessa stazione del Minimetrò.

Il traffico pedonale sarà deviato temporaneamente lunga la via del mercato coperto.

Intanto hanno preso il via ieri i lavori di manutenzione ordinaria alla Rocca Paolina, che termineranno il 3 dicembre prossimo.

TASI E IMU/PAGAMENTO DELLA SECONDA RATA ENTRO IL 16 DICEMBRE. SUL SITO DEL COMUNE IL SOFTWARE PER IL CALCOLO. INFORMAZIONI AI CONTRIBUENTI PRESSO GLI SPORTELLI DI VIA OBERDAN

Si ricorda ai contribuenti che entro il 16 dicembre 2016 dovrà essere versata la seconda rata a saldo sia della TASI, sia dell’IMU. Il versamento, come negli anni precedenti, dovrà essere effettuato in autoliquidazione sulla base delle  aliquote e detrazioni già adottate in sede di acconto, in quanto il quadro normativo e tariffario è rimasto immutato.

Si rammenta che, coma già dagli anni scorsi per l’IMU, dal 1° gennaio 2016 non è più dovuta la TASI sulle abitazioni principali non di lusso e relative pertinenze, secondo la disciplina vigente per l’Imposta municipale propria. Sempre a decorrere da 1° gennaio 2016 non è più dovuta l’IMU sui terreni agricoli.

Informazioni più dettagliate sono pubblicate nel Sito Istituzionale del Comune di Perugia www.comune.perugia.it, nella sezione Aree Tematiche – Imposte e Tasse. Nello stesso sito internet è disponibile un software per il calcolo di entrambe le imposte.

I contribuenti possono comunque richiedere ulteriori chiarimenti allo sportello tributi del Comune di Perugia, via Oberdan n. 56,  aperto tutti i giorni, escluso il sabato, dalle ore 8,30 alle ore 12,00. Nei giorni di lunedì e mercoledì lo sportello è aperto anche di pomeriggio, dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Nei giorni dal 12 al 16 dicembre gli uffici resteranno aperti anche tutti i pomeriggi, dalle ore 15,00 alle ore 17,00.

Numeri di telefono: 0755774040 /0755774034 /0755774036.

e.mail: p.passeri@comune.perugia.it.

MARIO RIGONI STERN VITA, GUERRE E LIBRI DI GIUSEPPE MENDICINO/ PRESENTAZIONE DELLA BIOGRAFIA UFFICIALE DOMANI, VENERDÌ 25 NOVEMBRE ALLE 21 A PALAZZO DELLA PENNA

Si terrà domani, venerdì 25 novembre alle 21 a palazzo della Penna la presentazione della biografia ufficiale di MARIO RIGONI STERN “Vita, guerre e libri” di Giuseppe Mendicino.

Ne parlerà con l’autore Bruno Taburchi

Letture di Daniela Mattiacci e Maurizio Grandolini.

Un appuntamento dedicato interamente alla figura di Mario Rigoni Stern, attraverso gli occhi di Giuseppe Mendicino, autore della sua biografia Mario Rigoni Stern. Vita, guerre e libri, che sarà ospite del Circolo dei lettori di Perugia, venerdì 25 novembre, alle ore 21.00, presso Palazzo della Penna.

Intervistato da Bruno Taburchi, Mendicino ci racconta la vita e le opere di Mario Rigoni Stern, definito da Primo Levi “uno dei maggiori scrittori italiani del Novecento”.

Nato e vissuto nell’altipiano veneto dei Sette Comuni, Mario Rigoni Stern ha narrato storie di guerra e storie naturali che hanno fatto compagnia a più generazioni di lettori. I suoi libri sono testimonianze delle tragedie della Seconda guerra mondiale, ma nei suoi racconti ci sono anche animali, boschi, malghe e montagne; pochi scrittori sono riusciti a descrivere con altrettanta conoscenza e sensibilità il mondo naturale. Giuseppe Mendicino, da anni appassionato cultore della memoria e dei libri del grande scrittore di Asiago, lo racconta attraverso questa biografia. Oltre a Rigoni, nel libro troviamo amici come Primo Levi e Nuto Revelli, maestri di etica civile come Emilio Lussu e Tina Merlin, compagni di guerra come Nelson Cenci e Cristoforo Moscioni Negri, e i personaggi indimenticabili dei suoi libri, tra tutti il pastore, contrabbandiere e venditore di stampe Tönle, un uomo libero che detestava confini e barriere. Nei suoi libri c’è un invito ad avere coraggio e a resistere, a conservare dignità e integrità morale anche nelle peggiori difficoltà.

Giuseppe Mendicino, grande appassionato di Mario Rigoni Stern, è nato ad Arezzo ma risiede ormai da molti anni in Brianza. Ha curato per Meridiani Montagne la raccolta di scritti di Mario Rigoni Stern Dentro la memoria (2007, ed. Domus) e la raccolta di testi di Massimo Mila Montagnes valdôtaines (2008, ed. Domus). E’ stato coautore di Il dialogo segreto. Le Dolomiti di Dino Buzzati (edizioni Nuovi sentieri 2012) e di Rolly Marchi. Cuore trentino (edizioni Nuovi sentieri 2013). Nel 2012 ha organizzato ad Arcore la mostra “Le nevi di Mario Rigoni Stern”, con la partecipazione dei suoi traduttori stranieri e di artisti e fotografi legati in vario modo allo scrittore. Nel 2013 ha pubblicato con la casa editrice Einaudi il libro Mario Rigoni Stern. Il coraggio di dire no.

Ingresso libero

Info. http://circolodeilettori.comune.perugia.it | circolodeilettori@comune.perugia.it

“CHEESE FEST”/ DOMANI, VENERDI’ 25 NOVEMBRE ALLE 11 IN SALA ROSSA PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL DEI FORMAGGI, IN PROGRAMMA IL 26 E 27 NOVEMBRE A PERUGIA

Sarà presentato ufficialmente domani, venerdì 25 novembre, in conferenza stampa presso la Sala Rossa di Palazzo dei Priori il Cheese Fest, il festival europeo dedicato ai formaggi che il 26 e il 27 novembre animerà il centro storico con degustazioni guidate, workshop sul mondo del formaggio, abbinamenti di formaggi con vini e birre di qualità, itinerari sensoriali dedicati ai formaggi e tanto altro.

Alla conferenza stampa di presentazione interverranno Cristiana Casaioli, assessore al commercio, artigianato e mobilità del Comune di Perugia, i rappresentanti della Regione Umbria, Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia, Alejandro Penafiel, dell’Unione dei comuni del Nord delle Gran Canarie, Roberto Quatraccioni di Superficie 8, partner del progetto europeo TastyCheeseTour, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio (ONAF), l’Associazione Italiana Sommelier Umbria e Abruzzo (AIS) e Angela Riccio de Braud dell’ Associazione Ergo South e Sonia Gavini Presidente di A.I.C.S. associazione italiana cultura e sport.

Il programma del festival è scaricabile su www.tastycheesetour.eu. Per tutte le informazioni e per prenotare le degustazioni è possibile contattare Superficie 8 al numero 075-5056985 o scrivere un’email all’indirizzo comunicazione@superficie8.it.

Il costo delle degustazioni guidate è di 8,00 euro. Il ricavato delle degustazioni sarà devoluto alle popolazioni umbre colpite dall’ultima sisma.