Perugia, convocato il consiglio comunale dedicato al question time

Consiglio Comunale/ lunedi’ 21 novembre ALLE 15.30 LA SEDUTA dedicata al question time

(NewTuscia) – PERUGIA – La prossima seduta del Consiglio comunale si terrà lunedì 21 novembre a partire dalle 15,30 e sarà dedicata al question Time. L’odg dei lavori prevede che, ad inizio seduta, il Presidente del consiglio relazioni sulla surroga del consigliere dimissionario Gabriele Romizi. Successivamente sono in programma 32 interrogazioni dei consiglieri comunali cui daranno immediata risposta orale i membri della giunta.

II COMMISSIONE CONSILIARE BILANCIO/NUOVAMENTE DISCUSSA LA VARIAZIONE DEL BILANCIO 2016/2018 (PRECONSILIARE 113 DEL 9 NOVEMBRE)

E’ stata nuovamente discussa dalla II commissione la Preconsiliare 113 del 9 novembre scorso, relativa alla variazione del bilancio previsionale 2016/2018, già illustrata e discussa lo scorso 15 novembre.

Come si ricorderà, lo ha ribadito ancora oggi l’Assessore Bertinelli, si tratta di variazioni di natura prettamente tecnica, riguardanti, in particolare, la parziale copertura del disavanzo tecnico in considerazione della mancata realizzazione delle vendite immobiliari, sollecitata fin dalla fase di approvazione dal collegio dei revisori dei conti; il potenziamento di alcuni interventi sul sociale e dei fondi per l’avvocatura interna. Altre variazioni riguardano le segreterie dei gruppi e della giunta in ragione di movimenti, sostituzioni, maternità e il personale a tempo determinato delle scuole (bidelle/cuoche).

Quindi, gli oneri finanziari (interessi) legati all’anticipazione di tesoreria, in virtù della riduzione dei tempi di pagamento dell’Ente.

Quanto alle opere, sono state allocate somme, concernenti l’avanzo vincolato, per la realizzazione della passerella di San Sisto e per la Domus Pauperum. Parimenti si è riservata una somma per i lavori sulla scuola di Balanzano, stornandola da altri progetti ritenuti non prioritari.

Sono stati spostati al 2017 alcuni interventi di Agenda Urbana in quanto questo progetto non è ancora integralmente chiuso pur se in dirittura d’arrivo.

Altra variazione riguarda, infine, l’incremento del fondo di solidarietà comunale per il 2016.

Non si tratta, come ha sottolineato la dirigente al Bilancio Daniela Sarnari, di un assestamento del bilancio di previsione, essendo questo fatto nel mese di luglio, ma di variazioni tecniche possibili all’interno del periodo di previsione.

Nell’ambito della discussione i commissari hanno chiesto chiarimenti rispetto a singole voci di spesa e, in particolare, la capogruppo M5S, con particolare riferimento alle voci del sociale, ha sottolineato la necessità di politiche di settore che, intervenendo a monte, permettano di evitare le ulteriori spese legate proprio alla mancanza di azioni preventive.

Ha, inoltre, insistito sul problema dell’anticipazione di tesoreria, definendo una follia il proseguire a spendere in tal senso e invitando l’amministrazione a “non limitarsi ad un bilancio “obbligato”, ma riorganizzare la macchina in maniera seria, per esempio investendo sulla digitalizzazione, quale strumento di semplificazione, trasparenza ed efficienza.”

Al termine del dibattito, che ha toccato in maniera sintetica vari temi, dall’esternalizzazione del servizio di riscossione delle sanzioni al codice della strada al personale delle segreterie sia del consiglio che della giunta, la vigilanza il capogruppo SR Arcudi ha espresso un riflessione di tipo generale e più legata al periodo storico che sta vivendo il paese, sostenendo che si sta andando verso un superamento della democrazia, i cui risultati si vedranno tra qualche anno.

La preconsiliare sarà quindi riportata in commissione il prossimo 24 novembre per l’esame degli emendamenti e dei subemendamenti –per presentare i quali c’è tempo rispettivamente fino al 20 e 22 novembre prossimo- e per la votazione finale della commissione, prima che le variazioni siano portate in consiglio il prossimo 28 novembre.

AREE ATTREZZATE PER ANIMALI IN LIBERTÀ NEL TERRITORIO COMUNALE – MANUTENZIONE ORDINARIA E REALIZZAZIONE NUOVI SPAZI/ INTERROGAZIONE DELLA CONSIGLIERA MORI (PD)

“Lo scorso febbraio” – dichiara la Consigliera Comunale del Partito Democratico Emanuela Mori – “il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il mio Ordine del giorno con cui si impegnava l’Amministrazione a provvedere alla realizzazione di aree attrezzate nei parchi cittadini o nelle loro immediate vicinanze, ove possibile, ed a garantire l’ordinaria manutenzione delle aree già esistenti, di cui sempre più spesso i cittadini segnalano la scarsità, se non addirittura l’assenza in alcuni casi. Sono molteplici, infatti, le segnalazioni con cui vengono denunciati recinti danneggiati parzialmente o in toto, presenza di pozzanghere che rendono inaccessibili le aree, e via di seguito con un elenco di vari inconvenienti che andrebbero periodicamente eliminati da chi ha il compito di manutentare tali aree”

“A distanza di 9 mesi “ – continua la Consigliera – “ho deciso di presentare un’interrogazione per sapere se l’Amministrazione comunale ha provveduto alla manutenzione ordinaria delle aree attrezzate già esistenti, visto che le lamentele da parte dei cittadini sono ancora frequenti lamentele, specie le segnalazioni che riguardano l’area di Pian di Massiano, che, pur essendo la più ampia e la più frequentata,  ad oggi risulta essere quella in condizioni peggiori. Ho chiesto, inoltre, di conoscere se siano stati già realizzati interventi diretti alla creazione di nuove aree dedicate agli animali e se, in caso contrario,  il Comune abbia programmato una lista di interventi futuri al riguardo”.

Di seguito l’interrogazione:

“Lo scorso febbraio, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità l’Ordine del giorno a mia firma, con il quale si impegnava l’Amministrazione a provvedere alla realizzazione, di concerto con le associazioni di conduttori di animali, di aree attrezzate nei parchi cittadini o nelle loro immediate vicinanze, ove possibile, ed a garantire l’ordinaria manutenzione degli spazi attrezzati già esistenti.

Sempre più perugini sono conduttori di animali d’affezione, molti dei quali però vivono in appartamenti con poco spazio a loro disposizione. Le realizzazioni di aree dedicate agli animali in libertà avvenute in passato, con costi limitati a carico le casse comunali, hanno incentivato un uso consapevole e rispettoso del verde urbano da parte dei cittadini. La creazione di recinti, l’installazione di panchine aggiuntive, la presenza di fontanelle e di distributori di sacchetti per la raccolta dei rifiuti, rappresentano semplici provvedimenti utili a garantire la corretta fruibilità sia da parte dei nostri concittadini che da quella dei nostri amici a quattro zampe.

Sempre più spesso i cittadini fruitori dei parchi e delle aree verdi comunali segnalano la scarsità, se non addirittura l’assenza in taluni casi, di manutenzione ordinaria di cui necessiterebbero questi spazi: recinti danneggati parzialmente o in toto, presenza di pozzanghere che rendono inaccessibili le aree, e via di seguito con un elenco di vari inconvenienti che andrebbero periodicamente eliminati da chi ha il compito di manutentare le aree in questione.

Si chiede di sapere:

Se, a seguito dell’approvazione dell’Ordine del giorno da parte del Consiglio comunale avvenuta nel febbraio scorso, l’Amministrazione comunale ha provveduto alla manutenzione ordinaria delle aree attrezzate già esistenti, anche alla luce delle frequenti lamentele che giungono dagli utenti dei parchi cittadini, in primis per quanto riguarda l’area attrezzata di Pian di Massiano.

Si chiede inoltre di conoscere se siano stati già realizzati interventi volti alla creazione di nuove aree dedicate agli animali in libertà, all’interno dei parchi cittadini. In caso contrario, se il Comune abbia programmato una lista di interventi futuri al riguardo”.