Gubbio: valutazioni su situazione turismo dopo il terremoto

VALUTAZIONI  SU SITUAZIONE STATO DEL TURISMO LEGATA A RIPERCUSSIONI TERREMOTO E STRATEGIE DA ADOTTARE  PER  CONTRASTARE FENOMENO

(NewTuscia) – GUBBIO – Un’attenta valutazione sulla situazione del turismo  legata alle ripercussioni  che si sono avute in seguito all’evento sismico che ha colpito l’Umbria è stata effettuata questa mattina in conferenza stampa dal sindaco Filippo Mario Stirati e dall’assessore al turismo Nello Oderisi Fioruccci.

«Un tema molto complesso – ha affermato il sindaco Stirati – la cui portata è nella nostra consapevolezza. Oltre all’emergenza assoluta che riguarda le popolazioni colpite direttamente dal sisma, alle quali dimostriamo solidarietà e vicinanza, è necessario monitorare e seguire gli effetti prodotti dal sisma per ciò che riguarda le presenze e l’attrattività turistica.

Un allarmismo generalizzato creato dai media in Italia e non solo che ha avuto ripercussioni negative nella nostra città e che comunque cerchiamo di fronteggiare. Abbiamo subito sollecitato la Regione Umbria  e mi è stato garantito che sarà subito attivata un’iniziativa forte nel campo della comunicazione, l’assessore Paparelli, a Londra, ha illustrato le tante iniziative in programma per il periodo natalizio nella regione e a tal proposito ha anche parlato dell’Albero di Naltale più grande del mondo. Abbiamo necessità di comunicare che la “città di pietra” è intatta e non ha subito danni e a tal proposito abbiamo anche sollecitato il critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi, che ringraziamo, per far transitare un messaggio positivo che aiuti il turismo.

Stiamo preparando la città alle iniziative natalizie e confidiamo  nel buon senso delle istituzioni per far sì che possano esserci attrattive che facciano vivere la città nella sua interezza, rivitalizzando il centro storico. Collaboreremo con gli operatori del turismo, le associazioni di categoria e anche gli altri Comuni per condividere le azioni da mettere in campo per il rilancio del turismo e per superare questo momento difficile invitando anche,  in occasione del Natale, a privilegiare le attività del nostro comune, un atto di attenzione e sensibilità per far sì che ci sia un rilancio e venga a meno la  sfiducia subentrata».

L’assessore  Fiorucci, condividendo quanto affermato dal sindaco Stirati, ha effettuato un’analisi attenta dei dati del turismo specificando che «pur avendo scontato un dato fortemente negativo a settembre, dovuto al crollo della domanda italiana calata di oltre il 30%, ma almeno in parte compensata dalla crescita di quella estera con dati superiori al 10%, già nel mese di ottobre troviamo dei dati estremamente confortanti. Sono calati solo gli arrivi degli italiani, -2,6% che però sono aumentati nelle presenze 3,6% ma del tutto inaspettato è stato il fortissimo aumento negli arrivi e nelle presenze degli stranieri, con rispettivamente un +26% e +21,9%, complessivamente il mese di ottobre ha visto un aumento degli arrivi dell’1,8% e delle presenze del 7,9%.

La capacità attrattiva del nostro territorio è confermata dal dato relativo ai primi 10 mesi dell’anno che ha visto  comunque un aumento negli arrivi dell’8,6% e nelle presenze dell’8,5%. Va sottolineato come i maggiori incrementi si abbiano nella componente estera della domanda con un  + 18,9% di aumenti delle presenze e nel settore alberghiero in crescita di circa il  10%.  E’ comunque importante effettuare una comunicazione mirata ed efficace per promuovere il Natale a Gubbio, ma soprattutto per rilanciare l’attrattività del nostro territorio per il 2017, invitando gli operatori a collaborare fra loro e con l’amministrazione comunale per ottenere una maggiore efficacia nelle azioni di promozione e nella progettazione di offerte mirate a target specifici di domanda».

ILLUMINATA PIAZZA S. GIOVANNI PER LA GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE  

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete lunedì 14 novembre, l’amministrazione comunale ha aderito  all’appello di ANCI ai Comuni italiani, a illuminare di blu un monumento della propria città per sensibilizzare l’opinione pubblica e testimoniare la partecipazione cittadina, a tal proposito ha deciso di illuminare Piazza S. Giovanni  in collaborazione con i  volontari dell’associazione Quartiere di S. Giuliano e la disponibilità di Luca Berettoni  che ha fornito il materiale. A dimostrazione della vicinanza alle diverse iniziative organizzate per coinvolgere  e informare  i cittadini  tutti con o senza diabete, sulla prevenzione e gestione, il sindaco Filippo Mario Stirati parteciperà domani, sabato 12 novembre alle ore 16.30,  a Perugia-Palazzo dei Priori, alla  Tavola Rotonda “Insieme oltre il Diabete”.

«L’informazione e la sensibilizzazione sono alla base della prevenzione di una patologia che ha ormai assunto carattere epidemico,  è pertanto opportuno lavorare insieme con Associazioni, professionisti sanitari e quanti sono coinvolti nella gestione della malattia,  per definire le strategie di intervento, stili di vita e comportamenti corretti. Con  l’Associazione Diabetici Eugubini,  che svolge  un ruolo signicativo per le finalità sociali e sanitarie, abbiamo un rapporto intenso di collaborazione e siamo grati per l’attività che svolge; ringraziamo altresì quanti hanno collaborato per l’illuminazione di Piazza S. Giovanni per testimoniare la partecipazione cittadina alla  Giornata Mondiale del Diabete».

L’ADE,  nel ringraziare l’amministrazione comunale per aver dato la possibilità di illuminare piazza San Giovanni con i colori del diabete: il blu,  comunica che il giorno 14 novembre alle ore 16.00 le attività di palestra già attive nel territorio saranno presenti presso piazza San Giovanni e insieme si aspetterà l’illuminazione della piazza. «Il diabete – precisa  la presidente ADE onlus Paola Palazzari – malattia cronica, non fa discriminazioni: colpisce bambini, adulti ed anziani, ricchi e poveri, in tutto il mondo. Comporta l’inevitabile coinvolgimento delle famiglie e interessa sia il mondo della scuola, sia quello lavorativo, senza considerare l’importante impatto a livello dell’assistenza sanitaria, in termini di risorse umane ed economiche.

Il fronte della prevenzione, pertanto, ricopre un ruolo importante: uno stile di vita adeguato, caratterizzato da dieta equilibrata e attività fisica può consentire di evitare la malattia o perlomeno, allontanare l’insorgenza. La parola d’ordine per combattere il diabete sono: prevenzione e diagnosi precoce,  questi sono anche gli obiettivi che ormai da 20 anni l’associazione diabetici eugubini onlus si prefigge».

PROGETTO “BULLI DI SAPONE”

Il 20 Novembre  del 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia. Da allora i bambini sono soggetti di legge, cittadini della società a pieno titolo. Essa è punto di riferimento in tutte le questioni che riguardano bambini ed adolescenti dai 0 ai 18 anni.

Anche il Consiglio Comunale delle Ragazze dei Ragazzi fin dal sua costituzione a Gubbio, 20 anni fa, per la sua stessa essenza, si è sviluppato seguendo i principi della Convenzione dei Diritti dell’infanzia.

Nel corso degli anni, in particolare, il  CCRR, ha cercato di operare in due aree principali: da un lato vi sono le attività proposte alle scuole, dall’altra vi è il lavoro con i ragazzi che fanno parte del Consiglio, che sperimentano la partecipazione alla vita attiva attraverso la realizzazione di alcuni progetti specifici. «Per quanto riguarda le proposte per le scuole – afferma l’Assessore alle Politiche Giovanili  Gabriele Damiani,  proprio in questi giorni, nelle classi 2 F e 2 I della Scuola Secondaria di Primo Grado “Mastro Giorgio – Nelli”  è iniziato il progetto “Bulli di Sapone”. Sperimentato per la prima volta nell’A.S. 2014/2015, nasce dall’esigenza di affrontare il fenomeno del bullismo, ma partendo dalla convinzione che occorre mettere al centro l’educazione emotiva e la conoscenza e consapevolezza dei meccanismi della comunicazione che sono alla base di ogni singolo gesto. I dati ufficiali proposti dall’Istat nell’ambito dell’indagine sugli “Aspetti della Vita Quotidiana” del 2014, fanno emergere che più del 50% degli intervistati tra 11 e 17 anni ha dichiarato di essere rimasto vittima, nei 12 mesi precedenti l’intervista, di un qualche episodio offensivo, non rispettoso e/o violento.

Una percentuale significativa, pari al 19,8%, dichiarava di aver subìto azioni tipiche di bullismo una o più volte al mese. Tra l’altro anche il fenomeno del bullismo è in continua evoluzione, così come il modo di comunicare; le nuove tecnologie a disposizione, internet o telefono cellulare, sono inevitabilmente ulteriori potenziali mezzi attraverso cui compiere e subire prepotenze o soprusi». Il progetto realizzato in sinergia tra Informagiovani, Coop Sociale ASAD, Associazione Buonvento con la pedagogista Nicoletta Sensi, cerca di affrontare tale fenomeno partendo da un lavoro in classe sulle emozioni, sul riconoscerle e saperle manifestare ai coetanei, considerando l’educazione emotiva, troppo spesso trascurata, una componente fondamentale per lo sviluppo armonico dei ragazzi in modo particolare in ambito scolastico.

Il lavoro prosegue sulle relazioni ed interazioni con gli altri, per poi arrivare a riflettere sul bullismo e le sue varie forme, con la  produzione di un “prodotto” finalizzato a sensibilizzare i coetanei sul tema. «Il Comune di Gubbio – conclude l’Assessore alle Politiche giovanili Gabriele Damiani –  attraverso il progetto “Bulli di Sapone”, in questo anno scolastico offrirà agli insegnanti e ai genitori interessati, due percorsi informativi/formativi gratuiti sugli stessi temi, poiché, purtroppo, anche la realtà di Gubbio non è immune da questo tipo di fenomeni e genitori ed insegnanti sono certamente i principali punti di riferimento nell’educazione emotiva dei ragazzi.»

DOMENICA 13 NOVEMBRE MERCATO SETTIMANALE  

Il Servizio Polizia Municipale comunica che domenica 13 novembre, dalle ore 6.00 alle ore 14.00, in Piazza Quaranta Martiri si svolgerà il mercato settimanale, recuperando in tal modo la data soppressa a causa della concomitanza con la Festività di Ognissanti.

“E’… NATALE”-AL VIA IL CONCORSO ARTISTICO RISERVATO AGLI ALUNNI DELLE SCUOLE PRIMARIE E DELLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO LIVELLO  

Il Natale si avvicina e Gubbio si sta preparando ad accogliere i visitatori con i suoi numerosi eventi legati alla festività, conditi con l’ormai inconfondibile atmosfera natalizia che contraddistingue la città in questo periodo.

Quest’anno, tra le altre, c’è una novità che riguarda tutte le scuole italiane: il concorso “E’… Natale”. Lo scopo di questa iniziativa, organizzata dall’Associazione Gubbio ETC con il patrocinio del Comune di Gubbio, è di tornare a valorizzare il Natale come elemento di unione familiare, riportandolo quindi alle antiche radici culturali da cui proviene, e di promuovere la città di Gubbio, con le sue attrazioni dedicate al Natale (in primis l’Albero di Natale più Grande del Mondo) e con la sua offerta a misura di famiglia. Si tratta di un concorso di disegno riservato agli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo livello e alle loro

famiglie. Per partecipare gli istituti dovranno aderire gratuitamente all’iniziativa, iscrivendosi con un semplice form dal sito www.gubbionatale.it. I bambini degli istituti che si sono iscritti dovranno realizzare un disegno a tema natalizio e, una volta pronto, i genitori (o chi ne fa le veci) lo pubblicheranno, indicando classe e

istituto frequentato dal bambino (senza indicarne il nome), sulla pagina Facebook “Gubbio è Natale”.

I disegni saranno in concorso divisi in tre fasce a seconda della classe frequentata dall’autore: dalla I alla III elementare, IV e V elementare e dalla I alla III media. Il disegno di ognuna delle tre fasce che, entro le ore 15:00 del 23 dicembre, riceverà più “mi piace”, farà vincere al suo autore e alla sua famiglia un soggiorno di due notti a Gubbio per quattro persone. Inoltre, ognuno degli istituti frequentati dai tre vincitori, riceveranno in premio una lavagna LIM TEACHBOARD T86 da 80’’ con tecnologia ad infrarossi. Infine, per i primi 5 classificati di ogni fascia, è previsto un riconoscimento per la partecipazione al concorso che consiste in una

t-shirt di “Gubbio è… Natale”, con stampato il proprio disegno. Maggiori informazioni sul sito www.gubbionatale.it e all’indirizzo mail; concorso@gubbionatale.it

“INNOVAZIONE, UNA SFIDA PER TUTTI”, CONVEGNO CONFCOMMERCIO A GUBBIO IL 15 NOVEMBRE

Favorire un confronto tra imprese del terziario e istituzioni sul tema, attualissimo ed ormai inevitabile, dell’innovazione, in tutte le sue declinazioni: è l’obiettivo di Confcommercio Gubbio, che organizza un convegno il prossimo 15 novembre, alle ore 21:00, presso la Biblioteca Sperelliana, Sala ex Refettorio, Via Fonte Avellana, in collaborazione con Confcommercio Umbria. I lavori saranno introdotti e coordinati da Lucio Lupini, presidente Mandamento Confcommercio Gubbio e proseguiranno con l’intervento di Fabio Fulvio, responsabile Politiche per lo Sviluppo Confcommercio – Imprese per l’Italia sul tema “Il terziario nell’era di internet”.

A seguire la tavola rotonda alla quale prenderanno parte Giorgio Mencaroni, presidente Confcommercio Umbria, Fabio Fulvio, il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati, Mariano Tirimagni, presidente GAL Alta Umbria. “Nell’epoca della crisi, ma anche della velocità e del cambiamento facilitato dalle nuove tecnologie”, commenta Lucio Lupini, “molte imprese del terziario – commercio, turismo, servizi – sono già in movimento, perché innovare si può e in molti casi si deve, se si vuole sopravvivere. L’unica cosa impossibile, a questo punto, è rimanere fermi.

Confcommercio, da tempo, si è assunta l’onere di facilitare consapevolezza e conoscenza tra le imprese, mettendo anche a disposizione tutta una serie di nuovi servizi per l’innovazione e il riposizionamento aziendale. Ma le imprese, da sole, non ce la possono fare, perché le innovazioni singole devono intrecciarsi con innovazioni di sistema che le sostengano. L’impresa che innova ha bisogno di avere accesso a tutta una serie di risorse fornite dal contesto socio territoriale – trasporti, banda larga, finanziamenti, lavoratori qualificati, identità collettive, ecc. – che chiamano direttamente in causa la politica. Ecco perché è fondamentale il confronto con le istituzioni. Esse devono, a loro volta, agire sui fattori che incidono direttamente sulla qualità e sui costi (ad esempio, lavoro, energia, tasse, regole…) per consentire alle imprese, anche di piccole dimensioni, di affrontare con successo la concorrenza globale”.