A Perugia (Pontevalleceppi): istituito il senso unico di marcia in via Arno (ponte sul tevere)

(NewTuscia) – PERUGIA – Il personale del Comune di Perugia, unitamente ai Vigili del fuoco, è intervenuto a seguito dei recenti episodi sismici per verificare lo stato del ponte sul Tevere in località Pontevalleceppi. E’ stato così rilevato “un evidente dissesto su un paramento murario portante, consistente in uno spanciamento dello stesso, con recente espulsione di materiale”. Per tale ragione è stata emessa un’ordinanza sindacale che prevede la “limitazione del traffico alla sola corsia lato S-E (da Ponte San Giovanni/Casaglia verso Pontevallstemma di Perugiaeceppi), nonché l’inibizione dell’accesso alla parte sottostante del ponte in cui incombe il fenomeno”.

Nella stessa ordinanza il sindaco ha dato mandato all’ufficio competente (U.O. Infrastrutture e Mobilità) affinché, una volta predisposti i primi interventi d’urgenza, verifichi al più presto la possibilità di ripristinare il doppio senso di circolazione (anche ricorrendo eventualmente al senso unico alternato).

ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE AI SENSI DELL’ART. 54 – DECRETO LEGISLATIVO 18/8/2000 N. 267 PER ISTITUZIONE SENSO UNCIO DI MARCIA IN VIA ARNO (PONTE SUL TEVERE)-

Premesso che:

 

– in data 26  e 30 ottobre si sono verificati episodi sismici di rilevante magnitudo, con epicentro localizzato in aree non lontane dal territorio del Comune di Perugia;

– è stata conseguentemente attivata, presso la sede di Str. Santa Lucia 2, la struttura comunale di Protezione Civile.

 

Atteso che:

 

– in seguito a segnalazione del servizio di Pronto Intervento, personale del Comune di Perugia, unitamente ad una squadra del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, è intervenuto in data 5.11.2016 presso il ponte stradale ubicato sul fiume Tevere in località Pontevalleceppi;

– con successiva nota prot. n. 12041 del 5.11.2016 lo stesso Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha comunicato di aver rilevato un evidente dissesto su un paramento murario portante, consistente in uno spanciamento dello stesso, con recente espulsione di materiale;

– si è quindi chiesto di procedere alla limitazione del traffico alla sola corsia lato S E, nonché ad inibire l’accesso alla parte sottostante del ponte in cui incombe detto fenomeno.

 

Dato atto che:

 

– il Servizio di Pronto intervento, in accordo con il Dirigente della U.O. Mobilità e Infrastrutture, ha immediatamente provveduto ad apporre idonea segnaletica per disciplinare la circolazione in un solo senso di marcia sul predetto tracciato e per interdire la circolazione di veicoli e pedoni sulla parte sottostante il ponte stesso.

 

Ritenuto pertanto necessario procedere alla limitazione del traffico alla sola corsia lato S E, nonché inibire l’accesso alla parte sottostante del ponte in cui incombe detto fenomeno.

 

Atteso che l’art. 54 comma 4 del Decreto Legislativo 18/8/2000, n. 267 e s.m.i. legittima il Sindaco ad adottare provvedimenti, con atto motivato, al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana, da comunicare preventivamente al Prefetto anche ai fini della predisposizione degli strumenti necessari alla loro adozione;

 

Dato atto che le menzionate ragioni di urgenza precludono la previa notizia di avvio del procedimento di cui all’art. 7 della Legge 241/90.

ORDINA

 

– di limitare il traffico sul ponte ubicato sul fiume Tevere in località Pontevalleceppi alla sola corsia lato S E e di inibire l’accesso alla parte sottostante del ponte medesimo, fino all’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza;

– di dare mandato alla competente S.O. Sicurezza affinché adotti gli atti necessari ad eseguire le indicazioni del presente provvedimento, nel rispetto delle previsioni del Codice della Strada;

– di dare mandato alla competente U.O. Infrastrutture e Mobilità affinché, una volta predisposti i primi interventi d’urgenza, verifichi al più presto la possibilità di ripristinare il doppio senso di circolazione.

 

COMUNICA

 

che la presente ordinanza è stata preventivamente comunicata al Prefetto di Perugia ai sensi dell’art. 54 del D.Lgs 267/2000 come modificato dall’art. 6 D.L. 92/2008 convertito nella L. 125/2008, affinché, ove lo ritenga necessario, richieda al Questore, quale Autorità Tecnica di P.S., l’attivazione del necessario coordinamento tra le Forze dell’Ordine.

 

Si segnala altresì che avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso innanzi al TAR – Tribunale Amministrativo Regionale, sede dell’Umbria, entro 60 giorni, decorrenti dalla notifica dello stesso provvedimento, o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni dalla stessa data  e che l’inosservanza alla presente ordinanza comporterà altresì l’irrogazione della sanzione amministrativa di cui all’art 7 bis del D. Lgs n. 267/2000.

 

L’ordinanza è comunicata:

  1. a) all’Ufficio Territoriale del Governo – Prefettura di Perugia;
  2. b) alla S.O. Sicurezza;
  3. c) alla popolazione tramite portale web del Comune ed appositi comunicati stampa.

 

      IL SINDACO                 

                                                                                                   Andrea Romizi