Roma, Verelli (Ugl): “Per edilizia scolastica urgono interventi su sicurezza”

(NewTuscia) – ROMA – “A poche ore dal peggior terremoto degli ultimi 35 anni avvenuto a soli 150 km di distanza da Roma, solo 90 edifici scolastici su 1.200 sono stati monitorati dai tecnici, mentre per tutti gli altri sono state sottoscritte autocertificazioni che garantiscono l’assenza di criticità”.

Lo dichiara in una nota il responsabile dell’UGL Roma, Fabio Verelli, il quale ritiene “tale situazione preoccupa anche alla luce dei risultati del nuovo rapporto ‘Ecosistema scuola’ presenta da Legambiente”.

“L’indagine annuale sulla qualità dell’edilizia scolastica e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado – aggiunge Verelli –  traccia, un quadro poco confortante sia delle scuole in tutto il territorio nazionale, in particolare su quello laziale. Roma e Viterbo, infatti, non sono neanche in graduatoria a causa della mancanza di comunicazione dei dati relativi agli edifici scolastici”.

“Pretendiamo sia fatta luce su controlli e verifiche nelle scuole, – conclude Verelli – è necessario un parere tecnico competente considerato che gli immobili scolastici ed universitari, costruiti per la maggior parte fra gli anni Trenta e Sessanta, necessitano di manutenzione. Urge assolutamente incrementare gli investimenti sulla sicurezza: la vita di bambini, studenti e lavoratori della pubblica istruzione non ha prezzo”.