Perugia, celebrato il 4 novembre

TERREMOTO/REVOCATA L’ORDINANZA DI CHIUSURA DI ULTERIORI EDIFICI PUBBLICI ADIBITI A MANIFESTAZIONI. L’ELENCO DELLE STRUTTURE RIAPERTE

(NewTuscia) – PERUGIA – E’ stata emanata nel pomeriggio di ieri 3 novembre l’ordinanza (la n. 1159) di revoca della disposizione presa dal Sindaco lo scorso 30 ottobre che ordinava la chiusura, sull’intero territorio comunale, di tutte le strutture pubbliche adibite a manifestazioni fino a nuova disposizione causa terremoto. Il provvedimento fa seguito a quello dello scorso 1 novembre con cui erano state già riaperte alcune strutture.

A seguito dei controlli effettuati sugli edifici, infatti, non sono state riscontrate condizioni di danneggiamento connesse al sisma, che abbiano sostanzialmente variato la resistenza delle strutture rispetto a quella pre-sisma.

E’ quindi revocata la chiusura limitatamente ai seguenti edifici:

Palestra Kennedy Via Cotani
Palestra EMA Via Diaz
Palestra Monte Grillo Polisportiva Paris 88 Monte Grillo
Palestra Fortebraccio Via dell’Ingegneria
CVA Ponte della Pietra Loc. Ponte della Pietra
Complesso Ex Fatebenefratelli Piazza San Giovanni di Dio
Campo da calcio Mugnano  Mugnano
Campo da calcio Fontignano Fontignano
Ex scuola elementare Bagnaia Bagnaia
Torri civiche S. Sisto San Sisto
Campo da calcio Santa Sabina Santa Sabina
Campo da calcio Castel del Piano Castel del Piano
Circolo ricreativo Arci Nuova Island Via Magnini
Teatro Figure Animate Via del Cortone
Piscina Ponte San Giovanni Ponte San Giovanni
Sala CUTU Piazza Giordano Bruno

 

CELEBRAZIONI DEL 4 NOVEMBRE/IL SINDACO ROMIZI E IL VICE SINDACO BARELLI HANNO RESO ONORE AI CADUTI

Si sono svolte questa mattina, come da tradizione, le celebrazioni ufficiali per la Giornata delle Forze Armate e Festa dell’Unità Nazionale con la deposizione delle corone da parte delle autorità cittadine all’Ara Pacis di Via Masi.

Presenti, insieme al Sindaco Andrea Romizi,  il Vice Presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria Marco Vinicio Guasticchi, il consigliere regionale Giacomo Leonelli, la consigliera Erika Borghesi in rappresentanza della Provincia di Perugia, la dott.ssa Tombesi in rappresentanza del Prefetto e i comandanti delle diverse Forze Armate di stanza in città.

Nel corso della cerimonia sono stati letti anche i messaggi del Ministro della Difesa e del Presidente della Repubblica, che hanno elogiato l’impegno profuso dai militari nelle emergenze come quelle del terremoto che ha colpito il Centro Italia.

Quindi, sono state anche consegnate onorificenze alla memoria di quattro caduti umbri della prima Guerra Mondiale.

Sempre nella mattina di venerdì 4 novembre, anche il Vicesindaco Barelli ha presenziato in rappresentanza del Comune alla cerimonia che si è svolta a Ponte San Giovanni presso il monumento ai caduti di Via Ponte Vecchio.

Organizzata da alcune associazioni del territorio, la cerimonia ha visto la partecipazione, oltre che dei militari in congedo, anche dei bambini di Cascia e di Ponte San Giovanni, accompagnati dai genitori. Le famiglie provenienti dalle zone terremotate si sono volute intrattenere con il vicesindaco per ringraziare dell’accoglienza ricevuta proprio a Ponte San Giovanni nei giorni scorsi.

“In questi momenti di difficoltà –ha detto il Vicesindaco- ritroviamo il senso della comunità proprio raccogliendoci intorno a valori come quelli espressi in questa giornata di festa delle Forze Armate”. Un ringraziamento particolare il Vicesindaco lo ha voluto tributare alle associazioni che, insieme alla Protezione Civile e ai tecnici del Comune stanno contribuendo alla gestione dell’accoglienza.

Al termine della cerimonia, gli esercizi commerciali della zona hanno offerto la colazione ai bambini intervenuti e agli altri ospiti.

***Foto allegate della cerimonia di Ponte San Giovanni***

***Cerimonia all’Ara Pacis – Foto Giancarlo Belfiore***

 

EFFETTUATI TUTTI I CONTROLLI SULLA QUALITA’ DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO DOPO IL SISMA/ IL VICE SINDACO BARELLI: “NESSUNA ANOMALIA A PERUGIA”

Subito dopo il sisma che ha colpito Umbria e Marche lo scorso 30 ottobre, l’Amministrazione comunale di Perugia ha richiesto alla Usl 1, dipartimento di igiene e prevenzione, di effettuare i necessari controlli sulla qualità delle acque destinate al consumo.

A tal proposito il gestore (Umbra Acque) ha provveduto ad effettuare tutte le verifiche sulle principali fonti di approvvigionamento di propria competenza, con particolare riferimento alla zona dell’appennino umbro-marchigiano.

A seguito di tali verifiche la sola sorgente “Bagnara”, che insiste nel Comune di Nocera Umbra, è stata temporaneamente esclusa dall’approvvigionamento idrico poiché la stessa risultava avere nella giornata del 30 ottobre una torbidità anomala. Il giorno successivo, tuttavia, i valori sono rientrati nella norma.

Tutte le altre acque, destinate al consumo umano, che servono il Comune di Perugia non hanno registrato alcuna anomalia o eventi che abbiano determinato effetti negativi sulla qualità delle stesse.

“Sulla base di tali accertamenti – sottolinea il vice sindaco Urbano Barelli – possiamo rassicurare i nostri concittadini sul fatto che le acque che escono dai nostri rubinetti risultano perfettamente potabili e fruibili all’utilizzo.

In ogni caso – conclude Barelli – le verifiche stanno proseguendo e proseguiranno nei prossimi giorni onde garantire un continuo e costante monitoraggio delle acque”.