Lugnano in Teverina, apertura straordinaria museo Grande Guerra per “Winter events”

loading...

Lugnano in Teverina, apertura straordinaria museo Grande Guerra per “Winter events” 

(NewTuscia) – LUGNANO IN TEVERINA – Al via la prima edizione del “Lugnano winter events”, un programma di iniziative culturali, tradizionali ed enogastronomiche che andranno avanti fino a febbraio. A darne notizia è l’amministrazione comunale, organizzatrice, insieme alle associazioni cittadine, del programma che inizierà il prossimo week end in concomitanza con le celebrazioni della Festa dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze armate. I primi appuntamenti vedranno l’apertura straordinaria, sabato, del museo della Grande Guerra per le celebrazioni del centenario del primo conflitto mondiale con l’esposizione del mantello di Egisto Tempestini, un soldato toscano i cui famigliari hanno deciso di donare l’indumento al museo di Lugnano.

Domenica il corteo della sezione Combattenti e Reduci con le autorità cittadine e la banda. Verrà deposta la bandiera italiana all’altare della Collegiata, quindi seguirà la tradizionale colazione con l’Ancr nell’ex chiesa del Rosario e la messa per i caduti nella chiesa della Collegiata. A mezzogiorno la cerimonia di commemorazione al monumento dei caduti con l’esecuzione degli inni  e la partecipazione delle scuole che reciteranno poesie sulla Grande Guerra. “Iniziare dal museo – affermano il sindaco Gianluca Filiberti e il consigliere delegato alla cultura Alessandro Dimiziani a proposito di “Winter events” – è molto importante per riconfermare il nostro impegno verso la crescita del museo, fra i migliori del centro Italia, e per proseguire nello sforzo di tenere viva la memoria del sacrificio dei nostri soldati che diedero la vita per la patria e la libertà”.

Narni, Gole del Nera: rinviata per avverse previsioni meteo inaugurazione percorso ciclo-pedonale a sabato e domenica 12 e 13 novembre 

(NewTuscia) – NARNI – Il Comune di Narni ha deciso poco fa il rinvio alla settimana successiva (12 e 13 novembre) dell’inaugurazione del percorso ciclo-pedonale delle Gole del Nera, inizialmente previsto per sabato e domenica prossimi.

La decisione, fa sapere il sindaco Francesco de Rebotti, è stata assunta insieme alle associazioni cittadine e ai coorganizzatori a causa delle condizioni meteo avverse previste da più siti specializzati. Il programma, informa sempre l’amministrazione, rimane invariato con l’unica eccezione dell’orario di inaugurazione fissato per sabato 12 alle 15.00.

Narni, turismo, pronto percorso ciclo-pedonale Gole del Nera: sabato inaugurazione 

(NewTuscia) – NARNI -Gole del Nera, Stifone, bacino delle Mole, Ponte d’Augusto, Mulino Eroli, abbazia di San Cassiano, sorgenti del Lecinetto e fiume Nera sono le tappe principali del nuovo percorso ciclo-pedonale che sarà inaugurato sabato prossimo alle 10.30 dal Comune. Il tragitto, ricavato nella vecchia tratta ferroviaria che corre verso Roma, è lungo circa 5 chilometri, costeggia il fiume, tocca le principali attrattive turistico-naturalistiche e religiose e si snoda all’interno delle gole di fronte alla rupe di Narni che prendono il nome dal fiume che vi scorre in mezzo. Tra le principali attrattive anche le due gallerie illuminate con fotocellule che si attivano al passaggio delle persone e le acque verdi a ridosso dell’abitato di Stifone, importante porto commerciale ai tempi dell’impero Romano.

Il taglio del nastro sarà dato dal sindaco Francesco de Rebotti, dall’amministrazione comunale e dalle associazioni cittadine. Le Gole del Nera saranno fruibili da pedoni, amanti del trekking, del running, della mountain bike e dei tragitti a cavallo, oltre che dagli appassionati di canoa che potranno ridiscendere il Nera grazie anche ai porticcioli artificiali realizzati lungo il fiume dalla zona di Funara fino alle Mole nel territorio di Nera Montoro. Ricco il programma dell’inaugurazione che inizierà il 4 e terminerà il 6 novembre. A link https://goo.gl/cvDeFA tutte le iniziative.

Narni, Festa Unità nazionale: il programma di domani 

(NewTuscia) – NARNI -Igino Cecchetti, Arturo Marconi e Ulderico Orsi sono i nomi dei tre operai della centrale elettrica di Nera Montoro a cui è dedicata la lapide commemorativa recentemente restaurata dal Comune e che verrà inaugurata il 4 novembre in occasione della Festa dell’Unità nazionale e delle Forze armate. Ne dà notizia l’amministrazione comunale che la ricollocherà nella zona della centrale dove era stata inizialmente sistemata. Il monumento è dedicato ai tre operai che persero la vita durante la Prima Guerra mondiale. La cerimonia è fissata alle 16.30 al termine del programma di iniziative che partirà alle 10.15 con il corteo delle autorità in Piazza dei Priori. La scaletta prevede poi la deposizione di una corona al monumento ai caduti, a quello ai carabinieri e a quello ai caduti di Nassiriya.