La musica da camera di Brahms per il secondo appuntamento della Filarmonica Umbra

loading...

La musica da camera di Brahms per il secondo appuntamento della Filarmonica Umbra

Venerdì 4 novembre al Secci il duo italo-spagnolo di Canino e Palomares preceduto dall’esibizione di due giovani pianisti talentuosi

(NewTuscia) – TERNI – Secondo appuntamento venerdì 4 novembre ore 21 al teatro Secci di Terni con la 42esima stagione concertistica dell’Associazione Filarmonica Umbra. Prima fermata nella straordinaria  Brahms Platz, per festeggiare gli 80 anni di Bruno Canino, vero monumento nazionale della musica da camera, con la presenza del versatile violinista spagnolo Joaquìn Palomares  ma soprattutto con le meraviglie della musica di Brahms, di cui Canino ha regalato innumerevoli interpretazioni memorabili in tutte le sale più ambite del mondo.
Novità di questa edizione è la sezione Young che, in apertura di ogni concerto, propone l’esibizione di giovani musicisti talentuosi. Per questo secondo appuntamento due giovani pianisti, studenti dell’Istituto Superiore di Studi Giulio Briccialdi della nostra città, Eros Usai e Leonardo Gialletti.

Bruno Canino, ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con orchestre quali la Filarmonica della Scala, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Berliner Philharmoniker, New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France. Si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Boulez, Berio,  Stockhausen, Ligeti, Maderna, Nono, Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione.
Jaoquin Palomares è considerato uno dei migliori violinisti spagnoli.  El País ha scritto di lui “….violinista dalla tecnica straordinaria, dal suono potente ed incisivo, che ha imposto in ogni momento l’indiscutibile legge del virtuoso” e lo Stuttgarter Zeitung lo ha definito “…un poeta-virtuoso con temperamento latino”. Ha partecipato ai Festival di Santander, Granada, Spoleto, Avignon, Montecarlo ed ha suonato con James Levine, Bruno Canino, A. Rosand, Radu Aldulescu, C. Delangle e Franco Petracchi. Nel 1999 ottiene la nomination ai Premi Grammphon con un cd su Milhaud ed ultimamente ha inciso concerti per violino e orchestra di Beethoven, Hindemith, Chausson, Serebrier e Montesiones.

Umbrialibri torna a Terni e punta verso l’Europa

Da domani, venerdì 4 novembre, la kermesse letteraria che anima gli spazi creativi della città con incursioni alla Fondazione Carit e nelle librerie

Venerdì 4 novembre torna Umbrialibri con la sesta edizione ternana che quest’anno pone l’accento sull’Europa e indaga le “Transazioni Culturali” confermando – sostengono gli organizzatori “la volontà del nostro territorio di essere un luogo di fermento creativo, di connessione e di riflessione sui fenomeni in atto a livello nazionale e internazionale”. Fino al 6 novembre, la tre giorni di Terni darà vita agli spazi creativi più attivi della nostra città: la bct-biblioteca comunale Terni, il CAOS Centro Arti Opificio Siri con incursioni presso la Fondazione Carit e le librerie della città.
Tra gli incontri principali di venerdì 4 novembre quello con il filosofo Diego Fusaro, autore del libro dal titolo ‘’Europa e Capitalismo. Per Riaprire il Futuro’’ che affronta il nesso tra economia e cultura con una radicale critica all’eurozona; l’analisi connessa a margini e terrorismo con Shady Hamadi e Cecilia Tosi e la satira geniale di LERCIO, oscar del web, che analizza con fredda ironia le attuali criticità socio – culturali del nostro Continente. Al Caos anche l’’installazione “Il Valore dell’Europa” che utilizza materiali simbolici dell’Europa, dalle sue bandiere alle sue monete, disponibili negli archivi delle librerie online per ricordarci tradizioni e creare un collage visivo di nuove identità possibili.
In biblioteca comunale spazio anche ai più piccoli con laboratori, intrattenimento e giochi. Grande attenzione alla narrativa contemporanea  con nuovi esperimenti letterari a partire da  Antonio Manzini che presenta in bct il suo ultimo lavoro dal titolo ”7/7/2007” interamente dedicato alla vita di Rocco Schiavone, al quale è ispirata una fiction RAI con Marco Giallini nei panni del vicequestore di polizia. Torna il tradizionale appuntamento con il pranzo d’autore che vede protagonista straordinario Benedetta Rossi creatrice di “Fatto in casa da Benedetta”, il nuovo fenomeno della cucina online. Le sue videoricette totalizzano sui social milioni di visualizzazioni e vengono messe in pratica da migliaia di persone.
Sguardi sulle trasformazioni economiche e modelli del mondo del lavoro, come quello di Loredana Lipperini e Giovanni Arduino autori di ‘’Schiavi di un Dio Minore’’, in cui riflettono sulle attuali condizioni contrattuali e tempi totalizzanti, e Franco Debenedetti che, con ‘’Scegliere i vincitori, Salvare i Perdenti’’, approfondisce i nodi legati al potere della politica industriale e la sua capacità di gestione.
La sesta edizione di Umbrialibri presenta come novità anche “L’impresa del libro”, tre tavole rotonde interamente dedicate alla filiera editoriale dall’idea all’editing, realizzate in collaborazione con Cepell – centro per il libro e la lettura.
Gli editori umbri saranno presenti negli spazi espositivi del Caos e con le presentazioni in programma mentre nelle librerie cittadine che aderiscono a Umbrialibri 2016, i lettori avranno a disposizione uno spazio accogliente dove scoprire le più interessanti e appassionanti pubblicazioni recenti dedicate all’Europa. Per aggiornamenti ed informazioni www.umbrialibri.com e sulle pagine Facebook e Twitter della manifestazione.

Terremoto, Provincia transenna tratto SP Carsulana adiacente a edificio non sicuro

E’ stata transennata in corrispondenza di un edificio, disabitato, danneggiato dal terremoto la SP 22 Carsulana dove i tecnici della Provincia di Terni hanno eseguito ieri specifici sopralluoghi nell’ambito dei controlli effettuati su tutta la rete stradale di competenza. L’edificio, ispezionato dai vigili del fuoco, presenta evidenti danneggiamenti ad una porizione del muro esterno che si affaccia sulla strada.

Per questa ragione l’amministrazione provinciale ha assunto il provvedimento di restringimento di carreggiata in corrispondenza dello stabile ed ha inviato al Comune di Acquasparta, competente per territorio, una richiesta di intervento per la sua messa in sicurezza.