La Defensor attende la visita di Marghera

(NewTuscia) – VITERBO – Impegno casalingo molto difficile per la Defensor che, in questo sabato pomeriggio, attende al PalaMalè la visita della Rittmayer Marghera nella quarta giornata del campionato di A2 di basket femminile.

Per la squadra di Carlo Scaramuccia la difficoltà del match sarà ancor più grande considerando le notizie arrivate dall’infermeria in questa settimana: oltre all’indisponibilità di Roksana Yordanova, ancora fuori a tempo indeterminato, è arrivato il responso degli esami effettuati da Lorenza Spirito dopo l’infortunio della gara di sabato scorso con Bologna; purtroppo la play gialloblù ha subito la rottura del legamento crociato del ginocchio destro e dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico, saltando il resto della stagione.

Come se non bastasse, per questa sfida sarà fuori anche Stefania Maroglio, bloccata da un problema muscolare: fondamentale nel settore delle esterne il ritorno in maglia Defensor di Chiara Flauret, play già protagonista di un ottimo campionato lo scorso anno e nuovamente a disposizione di coach Carlo Scaramuccia che potrà contare sulla sua energia e sulla sua capacità di organizzare il gioco. Nelle dodici a referto ci sarà anche la giovane Valentina Ottaviani.

“Inutile piangersi addosso – commenta il tecnico viterbese – sappiamo di dover fare a meno di Yordanova e Spirito e questo significa perdere punti ed esperienza fondamentali per noi. Ci sarà l’esordio di Flauret, un ritorno particolarmente gradito e importante, ma soprattutto toccherà alle giovani tenere il campo e crescere; quella che per noi era già una filosofia societaria è  diventata una necessità, quindi le ragazze dovranno dimostrare di potersi prendere responsabilità e minuti. In questo turno affrontiamo un’avversaria di primissima fascia, sono a punteggio pieno ed hanno l’ambizione di disputare una stagione da protagoniste. Un bel banco di prova per le nostre ragazze”.

La palla a due verrà alzata alle 19 e la coppia arbitrale sarà formata da Alice Fratalocchi di Fermo e Marco Castorani di Ascoli Piceno. L’ingresso al PalaMalè sarà, come sempre, gratuito.