Un comitato per la rinascita di Montalto di Castro e Pescia Romana

(NewTuscia) – MONTALTO DI CASTRO – Quando ci siamo posti l’obiettivo della  valorizzazione e lo sviluppo del territorio, abbiamo capito che bisognava guardare al di là degli interessi del momento, ragionando su logiche di pensiero che attraversano ed oltrepassano gli anni, a volte le persone, sempre le amministrazioni politiche.

Essere fautori di sviluppo, profondo e duraturo significa investire tempo, idee e conoscere il territorio, le sue eccellenze, le sue carenze, le sue problematiche. Averlo vissuto da lavoratore, da imprenditore, da donna o da uomo di questa terra. Creare economie di rete, orientatmontalto di castroe a sviluppo eco-sostenibile, equità sociale, creazione, di posti di lavoro stabili appartenenti al sistema lavoratore-impresa e non al sistema politica-Impresa perché le aziende assumono stabilmente quando hanno prospettive, non quando gli viene imposto dalla politica.

Per questo, le decine e decine di milioni di Euro, spesi senza programmi, restano sterili, e non portano la valorizzazione delle persone, delle  professionalità né occupazione e così il denaro speso è sempre di più,  i risultati per la cittadinanza quasi assenti.

Il rifiuto per tutto questo, ci ha spinto a pensare un nuovo governo del territorio, senza lacci, con il passato né con la politica che con Pescia e Montalto non ha nulla a che vedere. La voglia di confrontarci con nuovi compagni di viaggio sui valori che ci siamo posti, non come fine ma come mezzo per rinnovare il nostro territorio, ci ha mosso al dialogo con diverse realtà. Purtroppo abbiamo visto che a volte al confronto prevalgono, gli interessi dei pachidermi della vecchia politica locale o ambizioni personali.

Abbiamo, però anche riscontrato, posizioni di coerenza, portate avanti nel tempo e con coraggio.

Al di là degli schemi personali, si è sviluppato un confronto costruttivo, con il segretario del locale PD, che rappresenta, con il nuovo gruppo dirigente, una espressione del tutto inedita,  positiva ed eterogenea della nostra comunità, a margine del quale è emersa una unità di intenti alla base di una condivisa progettualità e di una concreta apertura alla società civile volta a  perseguire una ricaduta positiva sui cittadini e sul territorio, grazie alle donne e gli uomini che si sono rivelate e si riveleranno disponibili ad un rinnovamento profondo, in cui persone nuove possano con entusiasmo alternarsi a chi non ha né investito né creduto nel futuro di questa comunità.

Si è stabilito dunque un tavolo di dialogo, con la premessa di rifuggire da ogni ritorno al passato, e convenendo di restituire ai nostri compaesani, la scelta libera del candidato sindaco che vorranno sostenere.

Non credo agli acronimi, ma alle persone quindi mi firmo, Andrea Talenti.

Al comitato partecipano oltre al dott. Andrea Talenti, presidente, il dott. Stefano Signori, già presidente di Assonautica e membro nazionale, il dott. Marco Lenci dirigente associazioni sportive CONI, ed altri membri attivi della cittadinanza di Montalto e Pescia Romana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *