Delegazione della Repubblica della Serbia nella Tuscia per sviluppare cultura ed economia

loading...

(NewTuscia) – RONCIGLIONE – Si è svolta ieri lunedì 17 ottobre la visita di una delegazione di rettori e professori di Belgrado  nella Tuscia. Lo scopo era quello di effettuare scambi culturali tra l’Italia e la Serbia e di istituire corsi di laurea orottavio-capparella-massimo-mazzini-anna-maria-fausto-e-i-due-rappresentanti-delle-universita-di-belgradoientati verso l’economia circolare. Grazie ai soci serbi di Accademia Kronos è stato possibile creare questa opportunità di collaborazione tra le università della repubblica serba e l’ateneo viterbese della Tuscia e non solo…

Faceva parte della delegazione serba anche il presidente delle camere di commercio nazionale. Lo scopo qui era anche di creare scambi commerciali tra il Lazio e la Serbia. La delegazione è stata accolta dal prorettore della Tuscia, prof.ssa Anna Maria Fausto e dal prof. Massimo Mazzini ( foto ). Gli accordi da siglare al più presto prevedono la nascita di corsi di laurea italo-serbi sulla blue economy e sull’economia circolare.

Con Accademia Kronos si è raggiunto l’accordo di creare una sorta di gemellaggio tra i parchi naturali serbi e quelli dell’Italia centrale, Lazio compreso. Oltre a ciò si è stabilito di dar vita ad un turismo naturalistico responsabile tra la Serbia e l’Italia.

La delegazione di Accademia Kronos era formata dal presidente Ennio La Malfa, dal responsabile legale dell’associazione l’avv. Ottavio Capparella e dall’esperto di economia circolare il prof. Roberto Mastracci.

Ci si è dati appuntamento per  siglare i vari accordi a dicembre prossimo.