Grande successo per il Festival del Medioevo di Gubbio

IL SINDACO STIRATI DEFINISCE ‘STREPITOSO’ IL SUCCESSO DEL  ‘FESTIVAL DEL MEDIOEVO’ E RILANCIA PROSPETTIVE FUTURE 

(NewTuscia) – GUBBIO – « E’ stato un evento che richiede un solo aggettivo:  ‘strepitoso’,  per definire il ‘Festival del Medioevo’ appena concluso  – commenta  il  sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati  –  in temini di presenze, qualità degli  interventi,  appuntamenti originali,  coinvolgimento della città,  spazio  mediatico su organi di comunicazione internazionali.

Nei prossimi giorni si faranno bilanci e considerazioni su quanto più precisamente va rendicontato e su ciò che è migliorabile ma ora c’è spazio per la massima soddisfazione e i doverosi ringraziamenti. A cominciare dall’ideatore e promotore Federico Fioravanti fino ai tanti protagonisti che, a vario titolo,  hanno sostenenuto   e sponsorizzato   l’evento, contribuendo alla sua  riuscita.  Tra gli sponsor ricordiamo in primis l’azienda ‘Tecla’  ma anche tutti gli altri partecipanti, le varie associazioni, i Balestrieri, gli Sbandieratori, il Maggio Eugubino,  i  Quartieri,  Gubbio Fa Centro, ‘Arte Libro unaluna’ e le compagnie ‘Teatro della Fama’ e ‘Dei luoghi invisibili’,  e molti altri.

Ciò che ci preme sottolineare è il forte coinvolgimento del Comune di Gubbio, e in particolare dell’assessorato alla Cultura con l’impegno costante dell’assessore Augusto Ancillotti,    in termini di sforzo finanziario riservato  al ‘Festival del Medioevo’ come a nessun  altro intervento,  nonché la messa a disposizione di strutture quale la Centro Servizi e di personale, come quello davvero lodevole dello stesso  settore Cultura.  Questo impegno economico andrà accompagnato da una grande consapevolezza della città  e  delle sue varie espressioni imprenditoriali, comunque lodevoli, dagli esercizi commerciali agli operatori ricettivi, per assicurare alla  ‘più bella città medievale’ una presenza ancora più accreditata, capace  di consolidare quanto ha già straordinariamente prodotto.  Chiederemo anche agli organi preposti a livello  istituzionale, a cominciare dalla Regione,  maggiori risorse e investimenti per assicurare il profilo di respiro internazionale che merita.

Oltre 80  illustri studiosi hanno saputo raccontare le  mille facce di un periodo storico e culturale che ci appartiene profondamente,  e hanno magistralmente affascinato un  pubblico foltissimo, che ha stipato in questi giorni dal 4 al 9 ottobre  le sale degli incontri.

Il tessuto architettonico e monumentale della città di Gubbio,  grandioso e irripetibile, è stato presenza rilevante a quasto appuntamento per il quale occorrerà gettare da subito  i semi della prossima edizione 2017 ».

ASSESSORE ANASTASI HA PARTECIPATO ALLA ‘MARCIA DELLA PACE’ E SOTTOLINEA PROFONDO VALORE DELL’EVENTO

Di ritorno dalla Marcia Perugia – Assisi della pace e della fraternità,  che si è svolta ieri  domenica  9 ottobre, l’assessore Lorena Anastasi, presente con il Gonfalone per la città di Gubbio,  sottolinea il profondo valore dell’evento:  «  Una partecipazione e mobilitazioni straordinarie  hanno  accompagnato i vari momenti della Marcia,  per riaffermare il valore della Pace come diritto umano fondamentale della persona e dei popoli, soprattutto  in un periodo di terribili tensioni e conflitti come quello che stiamo vivendo.  Anche le comunità locali  sono chiamate ad un profondo impegno, per rigenerare le coscienze di tutti e investire sui giovani, per un’educazione alla pace, alla fraternità e alla cittadinanza,  in cui possano avere  l’opportunità di sentirsi responsabili della storia e del processo di trasformazione del mondo.

Tanti i giovani che hanno fatto sentire la loro voce, e importanti i messaggi giunti da ogni parte, anche da Papa Francesco e dal Capo dello Stato Mattarella, per incitare a vincere l’indifferenza  e suscitare una maggiore cooperazione internazionale, senza la quale difficilmente si potrà  operare una inversione di rotta per combattere il tragico fenomeno dei migranti, le crisi economiche e le nuove povertà,  la corsa agli armamenti.  Lungo i  25 chilometri di percorso,  c’erano gonfaloni di Comuni, tra i quali quello di Gubbio, e rappresentanti di 96 province, bandiere francesi, slogan tedeschi, persino vessilli dell’Europa. A dimostrare che la Pace ha una volontà uguale in tutto il Mondo  e, come dice  Papa Francesco  nel messaggio di benedizione ai partecipanti, “la guerra distrugge sempre, e con essa si perde tutto”, perché causa “terribili sofferenze, specialmente ai più deboli” ».

AL VIA  “CORSO BASE PER VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE”  PER FORNIRE ADEGUATE INFORMAZIONI

«Con l’organizzazione del corso base di formazione per volontari di Protezione Civile,  si rinnova anche quest’anno l’importante collaborazione tra il Gruppo di volontari della Protezione Civile e il Servizio di Protezione Civile della Regione e del Comune  – intervengono l’assessore Alessia Tasso e la presidente del gruppo volontari Città di Gubbio Liana Paciotti-.

Il corso ha il fine di consentire ai numerosi nuovi iscritti di intraprendere il percorso dell’operatività e per offrire  alla cittadinanza interessata un’opportunità di informazione, conoscenza ed approfondimento». Il corso avrà inizio in data 18 ottobre e prevede 12 lezioni frontali di 2 ore ciascuna che si si svolgeranno dalle 20,30 alle 22,30 con due incontri settimanali (quasi sempre il martedì e il giovedì) oltre a due esercitazioni per il montaggio tende e comunicazioni radio.  La sede di svolgimento verrà individuata o presso la sede del Gruppo in via della Piaggiola  o in altro sito messo a disposizione dal Comune , sulla base del numero dei partecipanti.Coloro che avranno frequentato almeno il 75% delle ore di lezione ed avranno partecipato alle esercitazioni, verranno ammessi a sostenere la prova finale presso la sede regionale del Servizio di Protezione Civile – Via Romana Vecchia Foligno – consistente in un test scritto a domande chiuse, in una prova di montaggio tende e  una prova di comunicazione radio.

La richiesta di iscrizione al corso dovrà pervenire presso la sede del Gruppo Protezione Civile Città di Gubbio  – Via della Piaggiola snc Gubbio  – entro  venerdì 14 ottobre,   utilizzando il modello  disponibile presso la stessa sede  o scaricabile dal sito del Gruppo: www.protezionecivilecittadigubbio.com Per ulteriori informazioni al riguardo, contattare la  presidente del Gruppo  Liana Paciotti 348 1216471. «Ritengo estremamente utile  l’organizzazione di questo corso –  conclude l’assessore Alessia Tasso -poiché anche a seguito dei fenomeni sismici che hanno interessato il nostro Paese negli ultimi periodi ritengo che sia fondamentale  accrescere specialmente nei giovani una coscienza di protezione civile per affrontare consapevolmente le situazioni di emergenza alle quali potrebbero dover far fronte, pertanto invito i cittadini a partecipare ».

SINDACO STIRATI E ASSESSORE TASSO RINGRAZIANO  ASSOCIAZIONE ‘SAN BIAGIO – CASE POPOLARI’

« A seguito dell’incidente stradale avvenuto nei mesi scorsi nei pressi di Belvedere in corrispondenza dell’edicola del Santo Patrono Ubaldo,  dove un furgone incendiò provocando danni al manto stradale e a parte della staccionata che delimitava la piazzola, vogliamo ringraziare quanti, a vario titolo, hanno contribuito al ripristino del decoro dell’area. Anche in questa occasione si è verificata una importante sinergia tra l’Ente Provincia e un’associazione eugubina, in particolare l’associazione San Biagio – Case Popolari  –   intervengono il Sindaco  Filipppo Mario Stirati  e l’assessore Alessia Tasso -.

La Provincia di Perugia ha da parte sua provveduto al ripristino di quanto l’incendio rovinò e cioè circa 20 metri di staccionata, circa 100 mq di tappetino in asfalto e il reimpianto di tre specie arboree ormai secche.  Davvero degna  di nota e di ammirazione è l’attività dell’associazione San Biagio – Case Popolari,   che vogliamo ringraziare sentitamente per la sensibilità dimostrata. L’associazione infatti ha provveduto al completamento del totale ripristino della restante staccionata che sebbene non è stata interessata dall’incendio versava in condizioni di fatiscenza. Questo luogo, assolutamente caro agli eugubini e non solo è tornato al decoro che merita »  concludono il sindaco e l’amministrazione comunale tutta.

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE ‘XXVI BIENNALE DI SCULTURA’  A GUBBIO DAL 16 OTTOBRE AL 15 GENNAIO 2017

Si terrà a Perugia  giovedì 13 ottobre alle ore 11.30, presso la  Sala Pagliacci della sede della Provincia in piazza Italia,  la CONFERENZA STAMPA di presentazione della XXVI Biennale.  Dal 16 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017,  ritorna dopo 8 anni dalla sua ultima edizione nel 2008,  la storica iniziativa interamente dedicata all’arte plastica, con cinque sezioni, ospitate a Palazzo dei Consoli e a Palazzo Ducale.

Gubbio torna a essere la capitale della scultura, ospitando  la XXVI Biennale di Scultura, manifestazione nata nel 1956, che è stata pioniera, nonché assoluto punto di riferimento per lo sviluppo e l’affermazione dell’arte contemporanea, tra gli anni Sessanta e Ottanta.  La  Biennale d’arte di scultura, è organizzata dal Comune di Gubbio e dalla Soprintentenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, col patrocinio del MiBACT – Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo, della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, dell’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia, e con il sostegno  della Fondazione Cassa di Risparmio e della Camera di Commercio.

Ben cinque le mostre previste,  allestite in due dei più prestigiosi spazi della città: Palazzo dei Consoli e Palazzo Ducale, dove ne sono allestite tre. La cerimonia  di  inaugurazione della Biennale  si terrà il prossimo sabato 15 ottobre, alle ore 16.30, a Palazzo Ducale.

Ufficio Stampa Comune di Gubbio

 

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA DELLA 9.A EDIZIONE DI ‘EUGUVINO 2016’ 

E’ convocata per mercoledì 12 ottobre alle ore 12 presso la Sala degli Stemmi in piazza Grande,  la CONFERENZA STAMPA di presentazione del programma della nona edizione di ‘EUGUVINO’ che si svolgerà venerdì 14 ottobre.  L’iniziativa promossa e organizzata da ‘Gubbio Fa Centro’ con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Gubbio, prevede 4 differenti  percorsi all’interno dei locali della città.

Ufficio Stampa Comune di Gubbio

CICLO DI INCONTRI E CONFERENZE ‘SANT’UBALDO E LA REGOLA DEI CHIERICI’

Si terrà  a partire dai prossimi giorni e fino al maggio 2017,  un  ciclo di conferenze su alcune tematiche inerenti la Regola dei Chierici (Regula Clericorum) voluta da Sant’Ubaldo, a cura della Curia Vescovile, della Biblitoeca ‘Fonti’, della Biblioteca ‘Steuco’ e della Biblioteca Sperelliana.

Si inizia giovedì 13 ottobre alle ore 10 presso l’ex Refettorio della Biblioteca con gli interventi di  don Pietro Guglielmi ‘La Regola dei Chierici e S. Ubaldo’ e di Silvia Alunno ‘I luoghi della Regula’.  Si prosegue con il seguente calendario:  giovedì 10 novembre,  ore 18, Oratorio della Misericordia  ‘Il valore del tempo (lavoro, preghiera, riposo)’ di don Matteo Monfrinotti; martedì 15 dicembre, ore  ore 18, ex refettorio S. Pietro ‘Una rilettura degli spazi del Palazzo dei Canonici della Cattedrale’ di  Filippo Paciotti;  12 gennaio 2017,  ore 18,  Aula Magna, Liceo Scienze Umane ‘ll valore dell’educazione’, di  Elena Giglio;   9 febbraio,  ore 18, ex refettorio S. Pietro ‘Dalla regola dei chierici allo statuto del 1338: l’accoglienza a Gubbio fra impegno cristiano e dovere laico,’ di Antonio Menichetti; 9 marzo,  ore 18, ex refettorio S. Pietro ‘ll decoro dell’abbigliamento’ di  suor Daniela Cancilla e  ‘Il valore della povertà’ di don Armando Minelli;  6 aprile,  ore 18, ex refettorio S. Pietro ‘Autoconsapevolezza, misura, autocontrollo delle emozioni’ di  Raniero Regni; infine,  11 maggio,  ore 18, ex refettorio S. Pietro ‘S. Ubaldo riformatore: la figura religiosa’ con  don Angelo M. Fanucci e ‘S. Ubaldo riformatore: la figura civile’ con  Stefania Zucchini.

PROIEZIONE DEL FILM ‘IL MISSIONARIO’ AL CINEMA ASTRA  

E’ prevista per martedì 18 ottobre alle ore 20,30 presso il cinema Astra, la proiezione del film ‘IL MISSIONARIO’  20.30 presso il Cinema Astra, a cura di ‘Dominus Production’, con l’intento di promuovere una riflessione sulel problematiche che il film suscita,  relative al disagio e alle  insidie che minacciano i giovani d’oggi ma offre ricchi spunti di riflessione sul valore della vita e della legalità. E’ previsto altresì un breve incontro di presentazione al film dal titolo ‘Educare alla libertà: i gioveni nella societaà contemporanea’.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *