Relazione a tutto campo su gestione, attivita’ e prospettive per ‘Gubbio cultura multiservizi’

( NewTuscia) – GUBBIO –Gubbio stemma «Abbiamo compiuto un’operazione trasparenza e un’analisi dettagliata sull’intera attività economico – gestionale dei settori della società ‘Gubbio Cultura Multiservizi’ – ha spiegato il sindaco Filippo Mario Stirati in conferenza stampa questa mattina, affiancato dall’attuale amministratore unico Alessandro Brunetti e dal liquidatore  commercialista Paolo Rocchi – per capire i fattori di contraddizione e le dinamiche che hanno determinato nel tempo l’accumulo debitorio di bilancio di oltre 1 milione e 300 mila euro e soprattutto per rilanciare un disegno di rigenerazione e messa in sicurezza dei servizi. Il Consiglio Comunale, oltre alla doverosa messa in liquidazione che comunque non è una strada irreversibile, a patto dell’azione di risanamento, ha deliberato  una serie di indirizzi con l’obiettivo prioritario di garantire ai dipendenti l’attività lavorativa e di non abbandonare le attività svolte da anni: farmacia comunale sistema museale, parcheggi, scuola di musica e liuteria. Da parte nostra, come socio unico della ‘Gubbio Cultura Multiservizi’,  ci siamo assunti la responsabilità di portare alla luce una problematica che avrà anche degli inevitabili accertamenti di eventuali responsabilità civili o penali, e abbiamo fermato l’approvazione di bilancio 2015, che portava un falso sostanziale pareggio come dichiarato dall’allora amministratore delegato, mentre per il 2014, all’inizio del nostro mandato,  ci siamo limitati a prendere per reale quanto espresso.  Stiamo dunque procedendo, in sinergia con tutti i soggetti coinvolti, per evitare alla società ulteriori perdite, puntando a dare risposte di garanzia a dipendenti e fornitori e soprattutto per un’operazione di ripresa e affidamento della società, attraverso un bando di evidenza pubblica, come del resto abbiamo fatto per la scelta dell’amministratore Brunetti ».  Approfondita la relazione dello stesso Brunetti sul lavoro svolto in questi mesi, per illustrare lo status quo, illustrando anche il piano di riorganizzazione aziendale. « Intanto abbiamo invertito la rotta in perdita e recuperato circa 100 mila euro, con la riduzione insoluti e il recupero crediti – ha sottolineato l’amministratore unico  –  e  una serie di operazioni di risanamento.  Abbiamo apportando correzioni amministrative nella gestione del personale, sono state allineate le tabelle salariali in base agli aggiornamenti previsti dai CCNL e ricalcolati nel modo corretto sia gli importi che la maturazione degli scatti di anzianità. E’ stato fatto un piano per ridurre la banca ore in maniera considerevole da qui a fine anno.  Ma soprattutto  è stato recuperato il rapporto di fiducia con tutti i fornitori, che avevano bloccato gli arrivi delle merci, in particolare nel settore farmacia, dove comunque abbiamo ridotto le scorte, incentivando anche l’apertura straordinaria per maggiori introiti. Per ogni servizio, è stato individuato un responsabile, con autonomia per le varie attività del servizio stesso (contratti, versamenti bancari, coinvolgimento nelle scelte, ecc.), procedendo anche all’azzeramento delle consulenze e delle pubblicità. Per il settore parcheggi e parcometri,  abbiamo accorpato i due servizi, con un unico responsabile invece di due, riducendo anche i guasti: mediamente 2/3 parcometri erano non funzionanti. Un risparmio notevole è stato raggiunto con la gestione  delle manutenzioni ordinarie riportate all’ interno della struttura con un risparmio  annuo stimato circa 3/4 mila euro. Abbiamo contestato alcune fatture relative alle manutenzioni svolte dalla ‘Parkit’,  con una riduzione di insoluto da 30 mila a 10 mila euro. Infine, per la Scuola di Musica e la Liuteria si stanno facendo i passi necessari per l’attivazione e per trovare modalità di gestione appropriate, che garantiscano la ripresa ». Dal canto suo Rocchi, in veste di liquidatore, ha comunicato di aver dato corso alle procedure  giuridico – contabili, con una puntuale ricognizione di beni e crediti:  «L’obiettivo è la gestione provvisoria dei servizi, rimuovendo le cause che hanno portato progressivamente all’accumulo dei debiti di bilancio, in tempi più rapidi possibili. La strada aperta per la possibile ricapitalizzazione passa attraverso queste operazioni di risanamento  ».

 

ASSESSORE ANASTASI ALLA ‘MARCIA DELLA PACE’ IN RAPPRESENTANZA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Anche il Comune di Gubbio, con  apposita deliberazione  della Giunta Comunale,  ha aderito alla Marcia Perugia – Assisi della pace e della fraternità che si svolgerà domenica  9 ottobre e l’assessore Lorena Anastasi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale sarà presente  con il Gonfalone. Il Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani ha invitato ad aderire al Comitato organizzatore della Marcia Perugia – Assisi al fine di rilanciare ed estendere la mobilitazione degli Enti Locali per il riconoscimento internazionale della pace quale diritto umano fondamentale della persona e dei popoli, in modo da rigenerare il tessuto delle  comunità locali, sostenere le persone e le famiglie in difficoltà, investire sui giovani e creare uno sviluppo sostenibile. Un’ iniziativa di educazione alla pace, alla fraternità e alla cittadinanza glocale in cui i giovani avranno l’opportunità di sentirsi responsabili della storia e del processo di trasformazione del mondo, in una fase attuale nella quale  ogni giorno arrivano nell’Unione Europea migliaia di persone che sfuggono da guerre micidiali; in tutti i continenti dilaga il terrorismo portando morte, sopraffazioni e schiavitù; dal Nord al Sud del pianeta nuovi conflitti si aggiungono ai molti tuttora non risolti; fiorisce il commercio delle armi; rinasce il pericolo nucleare; aumenta la violenza armata legata alla grande criminalità e in particolare al traffico di droga; sorgono e crescono nuove e pericolosissime tensioni legate alla crisi ambientale, alla rarefazione progressiva di risorse naturali essenziali e ai cambiamenti climatici e, come se non bastasse le crisi economiche e la povertà uccidono tutti i giorni per fame, mancanza d’acqua pulita e di risorse per curarsi, disattenzione sociale, insufficiente cooperazione internazionale.Gubbio stemma

 

CONFERENZA STAMPA PRESENTAZIONE STAGIONE PROSA INVERNALE  AL TEATRO COMUNALE    ‘L. RONCONI’

Si terrà mercoledì 12 ottobre, alle ore  11, presso la Sala Consiliare, la conferenza stampa di presentazione della Stagione di Prosa 2016/2017 del Teatro Comunale Luca Ronconi. Saranno presenti  tra gli altri il sindaco Filippo Stirati, l’assessore alla Cultura Augusto Ancillotti e il direttore del Teatro Stabile dell’Umbria Franco Ruggieri.

 

TUTTE LE REDAZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE

 

PROIEZIONE FILM “MALALA” AL CINEMA ASTRA

Nell’ambito delle manifestazioni organizzate per la “ Giornata del dono”, mercoledì 12 ottobre alle ore 21, al Cinema Astra,   si terrà la proiezione del film “Malala”. All’iniziativa, con il patrocinio del Comune di Gubbio, a cura del’Avis Comunale di Gubbio e dell’ AELC -Associazione Eugubina Lotta contro il Cancro, in collaborazione con l’Associazione Compagnia “Teatro della Fama”, saranno presenti il sindaco Filippo Mario Stirati, la vice sindaco Rita Cecchetti e l’assessore Gabriele Damiani. L’ingresso è libero.

 

CONCERTO LIRICO ALLA CHIESA DI SANTA MARIA AL CORSO

Si svolgerà domenica 16 ottobre, alle ore 17.45 presso la Chiesa di Santa Maria al Corso, il “Concerto lirico” promosso dalla Famiglia dei Santantoniari, dalla “Bottega di Euterpe” (Fondazione G. Mazzatinti) e dall’Istituto di Istruzione Superiore “Cassata Gattapone” e organizzato dal professor  Lucio Vinciotti.   Giunto ormai alla decima edizione, il concerto rappresenta uno dei più importanti appuntamenti con la musica lirica.

Il soprano Lucia Casagrande Raffi e il baritono Lucio Mauti  saranno  accompagnati dall’Orchestra da camera di Gubbio,  con primo violino Katia Ghigi, e Giovanni Sannipoli direttore d’orchestra.  Vi  partecipano anche giovani cantanti lirici,  studenti di conservatorio: i soprani Valeria Fratini, Sara Saldi e Elena Antonini  e il tenore Giorgio Piccotti. Con loro anche giovani studenti di conservatorio che fanno parte dell’Orchestra da camera di Gubbio. Il concerto nato nelle scuole, ha tra i suoi intenti anche quello di far conoscere e valorizzare giovani talenti nel campo della musica classica e lirica. Verranno  eseguite, in prevalenza,  musiche di Mozart,Bellini,Rossini, Puccini e Bizet.