Il Festival del Medioevo di Gubbio racconta crociate e Jihad

DOMANI ANCHE FRANCO CARDINI E I MICROLOGUS

(NewTuscia) – GUBBIO – Soldati di Cristo e Jihad islamica sono stati al cuore della terza giornata del Festival del Medioevo di Gubbio.
Esiste una “Guerra santa” per i cristiani? E che cos’è esattamente il Jihad? Le crociate furono guerre di religione o di carattere squisitamente politico? Queste le domande a cui hanno cercato di rispondere Nicolangelo D’Acunto e Alessandro Barbero con il focus “Lo specchio dell’Islam” che ha visto anche Amedeo Feniello raccontare un tragico episodio totalmente dimenticato dalla storia: la strage dei musulmani avvenuta a Lucera nel 1300.

gubbio-medioevo-2Sabato 8 ottobre si entra nel cuore del festival con una giornata densa di eventi in cui si spazierà da Tolkien a Marco Polo, dai medievalismi del mondo contemporaneo al cibo e cura del corpo fino al cinema con ospiti come Franco Cardini, Alessandro Barbero e Attilio Bartoli Langeli. Alle 17 l’esibizione degli sbandieratori eugubini, per chiudere in bellezza con la leggendaria formazione musicale dei Micrologus, protagonista del concerto “Chanterai por mon corage” che andrà in scena alle 21.45 nella chiesa di San Domenico.

Non mancherà un’esibizione di scherma storica abbinata a una cena medievale al Castello di Petroia, per tutto il giorno al Centro Santo Spirito (dove si svolgono gli incontri) si possono visitare la fiera del libro medievale, le botteghe dei mestieri e lo stand di “Feudalesimo e Libertà”, mentre al Palazzo dei Consoli ci sono miniatori e calligrafi dal mondo, al Palazzo Ducale la mostra “Moda e potere”, agli Arconi di Palazzo dei Consoli si può entrare nel mondo dei Templari e nella sala dell’Università dei Falegnami si può visitare la mostra fotografica “Federico II nella Puglia imepriale”.
Non mancano spazi dedicati ai bambini alla biblioteca Sperelliana, dove per tutto il giorno si può partecipare al laboratorio “Giotto per un giorno”, alle letture ad alta voce di “Favole a merenda” e “A spasso con i templari”, mentre a Balipedio (dietro la funivia di Colle Eletto) dalle 15 alle 19 la Società Balestieri di Gubbio tiene lezioni di balestra.

Infine, al chiostro di San Pietro per tutto il giorno è allestito il mercato medievale di Gubbio con artigianato e gastronomia a chilometro zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *