CiviTonica: tutti i prossimi eventi

loading...

(NewTuscia) – CIVITA CASTELLANA – civita castellana 2Sabato 8 ottobre alle ore 17.30 presso l’aula consiliare del Comune di Civita Castellana si terrà la Premiazione delle Eccellenze, dedicata agli studenti che la scorsa estate si sono diplomati con 100 e 100 e lode. I giovani diplomati verranno premiati dal primo Cittadino Gianluca Angelelli e dall’assessore alla Cultura Vanessa Losurdo.

Domenica 9 ottobre alle ore 17.00 presso la sala espositiva delle Ex Carcerette in via Vinciolino si rinnova l’appuntamento con la rassegna cinematografica CivitoniCiak, con la proiezione del film The Help. The Help è un film del 2011 diretto da Tate Taylor e interpretato da Emma Stone, Viola Davis, Bryce Dallas Howard, Jessica Chastain e Octavia Spencer. Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra i quali spicca il Premio Oscar ad Octavia Spencer come miglior attrice non protagonista

Lunedì 10 ottobre alle ore 11,00 presso l’aula magna della Provincia, in via Petrarca, si terrà la presentazione del concorso “I giovani incontrano la Shoah”, giunto quest’anno alla sua settima edizione. I temi toccati negli scorsi anni sono svariati, si passa da quello delle “leggi razziali” a quello del

“negazionismo” fino ad arrivare ad eventi storici come il “rogo dei libri” ed alle testimonianze lasciate nei “Diari degli adolescenti”, che sono state il tema dell’edizione 2015. Il tema proposto ai giovani frequentanti le classi quinte degli istituti superiori di Civita Castellana, quest’anno, coincide con il pogrom avvenuto nella notte tra il 9 ed il 10 novembre 1938, comunemente noto come “Notte dei Cristalli”. I ragazzi saranno invitati a partecipare il 10 novembre alla proiezione di un film riguardante quel tragico evento. Con la presentazione del concorso che avverrà il 10 ottobre presso l’aula magna della Provincia in Via Petrarca il giornalista Italo Arcuri presenterà il suo libro “Memme Bevilatte salvata da Teresa”. Il volume racconta una grande e toccante storia di coraggio e di solidarietà, accaduta a Riano (RM), tra l’ottobre 1943 ed il giugno 1944. In quel periodo, Teresa Giovannucci e Pietro Antonini, mettendo a rischio la propria vita, per nove lunghissimi mesi nascosero presso la loro casa di campagna otto ebrei, tra cui Miriam Dell’Ariccia, bambina all’epoca dei fatti (aveva appena tre anni), salvandoli da morte certa. La presentazione è aperta al pubblico.