Orte: i consiglieri di Anima Orte fanno l’analisi dei primi 100 giorni di amministrazione di Orte Orizzonte Comune

(NewTuscia) – ORTE – Sono passati 3 mesi dall’insediamento della nuova amministrazione comunale guidata dal Sindaco Angelo Giuliani.  I consiglieri comunale di Anima Orte, Antonella Claudiani ed Angelo Ciocchetti,  tracciano un primo bilancio totalmente negativo.

Incarichi e deleghe col manuale Cencelli

Già le premesse iniziali, con una distribuzione di incarichi e deleghe ripartiti tra tutti gli eletti, non si sa in base a quali criteri, se non quelli di un manuale Cencelli casereccio, conteneva i prodromi di una amministrazione caotica ed inefficiente. Per non parlare dell’istituzione di una figura  inusuale in un Comune di poco piu’ di 9000 abitanti, quale Orte, vale a dire quella di Presidente del Consiglio Comunale , utilizzata solo nei Consigli Comunali di grandi città, le cui funzioni potevano essere tranquillamente svolte come in passato dal Sindaco, magari con maggiore efficacia ed accuratezza di quanto non faccia il Presidente designato, sempre attanagliato dalla fretta e dalla furia di voler chiudere nel più breve tempo possibile, qualsiasi dibattimento ed intervento delle opposizioni.

Solo proroghe per Servizi Sociali – servizi scolastici

Che dire poi se si passa ad analizzare l’attività amministrativa? Comprendiamo l’inesperienza e la necessità di tempo per acquisire dimestichezza con l’amministrazione comunale, ma essere riusciti a produrre solo proroghe alle tante convenzioni e contratti in scadenza e scaduti è impresa ardua anche per i più disinteressati.

Nell’ambito dei servizi sociali sono stati prorogati per 3 mesi importanti servizi quali l’assistenza per il Centro H, l’assistenza scolastica per gli alunni disabili, l’asilo nido, il servizio di assistenza Scuolabus e la refezione scolastica. Tutti servizi che implicano un possibile cambio di personale a gara espletata , con conseguente disagio per gli utenti più fragili.

Urbanistica – Ambiente – Verde Pubblico nulla di fatto

In tema di urbanistica, ambiente, decoro urbano cosa dire della proroga per la manutenzione del verde pubblico e di quella per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani? Non sono stati in grado neanche di avviare un procedimento per l’assegnazione della manutenzione del depuratore di Orte Scalo, anzi, anche quello è stato assegnato in proroga non si sa in base a quale criterio, in barba alle accuse che lo stesso Giuliani muoveva verso i suoi predecessori.

Asilo Nido  e Scuolabus – disorganizzazione totale

Siamo rimasti basiti davanti alla disorganizzazione più totale con cui si è dato avvio all’asilo nido comunale. A due giorni dall’apertura il 31 agosto, non si sapeva ancora se e quando avrebbe aperto, lasciando le famiglie fruitrici nell’incertezza. Infatti poi il servizio è partito in ritardo.

Lo scuolabus, cavallo di battaglia della campagna elettorale di Orte Orizzonte Comune, è partito nella confusione più totale, senza comunicare a molte famiglie che ne avevano fatto richiesta modalità ed orari. Ora che è partito ci sono stati segnalati casi di Scuolabus che arriva già stracolmo nei punti di raccolta. Percorsi non ottimizzati costringono i bambini a passare ore sul pulmino.

Pulizia spazi pubblici una tantum

Inizialmente hanno provveduto alla pulizia ed allo sfalcio di alcuni spazi pubblici, facendo passare la cosa come evento eccezionale, quando dovrebbe trattarsi di ordinaria amministrazione,  calendarizzata e ripetuta.

Quali provvedimenti per la macchina comunale ?

Non si sono minimamente preoccupati di metter le mani alla riorganizzazione della macchina comunale, ridotta allo stremo a  causa dei pensionamenti avvenuti negli ultimi anni. Ci auguriamo che procedano, laddove la legge lo consenta, ad assumere e stabilizzare personale .

Perso il finanziamento per la strada di Molegnano

L’amministrazione Giuliani e’ riuscita a perdere, insieme ad uno sparuto numero di altri comuni del Lazio, il finanziamento regionale richiesto per il completamento della strada di raccordo con il parcheggio di Molegnano, nonostante il processo per ottenere il finanziamento fosse gia’in fase molto avanzata, solo perché la domanda non è arrivata entro i termini stabiliti

Bilancio negativo

Il nostro giudizio è quello di una bocciatura a tutto campo, tranne sul presenzialismo in occasione di convegni, mostre, presentazioni, in cui potremmo definire i rappresentanti di questa amministrazione, maestri provetti.

Speriamo solo che tra una comparsata e l’altra riescano a produrre anche qualcosa di buono ed utile per Orte ed i suoi cittadini.

Non bastano i titoli per far funzionare le cose, ci vuole dedizione e impegno. Per ora ne abbiamo visto poco