BCC di Roma: stanziati 150 milioni di euro di crediti agevolati per soci, clienti e dipendenti della filiale di Amatrice.

loading...

(NewTuscia) – ROMA – Stemma di RomaLa BCC di Roma, la prima banca di credito cooperativo in Italia, ha stanziato 150 milioni di euro per la concessione di crediti agevolati per soci, clienti e dipendenti appartenenti all’agenzia di Amatrice. E’ quanto ha deciso il Consiglio di Amministrazione della Banca, riunitosi oggi, per decidere le iniziative straordinarie da adottare dopo il terremoto del 24 agosto scorso.

 

Si tratta di misure per la concessione di crediti di sussistenza a tasso zero, mutui per la ricostruzione degli immobili, con primi due anni a tasso zero, e per l’acquisto di autovetture e finanziamenti per le imprese a condizioni agevolate. Il Consiglio di Amministrazione ha deciso inoltre di ratificare l’adesione al Protocollo ABI per la sospensione delle rate dei mutui, relativi a immobili residenziali o commerciali gravemente danneggiati dal sisma.

 

Per garantire l’operatività della filiale della BCC di Roma ad Amatrice, resa inagibile dal sisma, la Banca ha inoltre attivato un camper attrezzato, adibito ad agenzia mobile e assistito dal proprio personale.

 

La Banca ha anche avviato una raccolta fondi per sostenere iniziative di solidarietà a favore delle comunità colpite dal sisma e la realizzazione di interventi di più lungo termine. Nel conto corrente, aperto presso BCC di Roma, con la causale “Solidarietà per Terremoto 2016 Centro Italia”, IBAN IT44Z0832703239000000003500, saranno raccolti i contributi di amministratori, soci, dipendenti e clienti della Banca e di chiunque desideri fornire il proprio contributo.

 

Tutti i dipendenti della Banca sono stati infine invitati a devolvere da 1 a 5 ore di retribuzione.

 

BCC di Roma è presente nella provincia di Rieti con 5 filiali situate a Rieti, Poggio Mirteto, Selci Sabino, Osteria Nuova e Amatrice. Nella filiale di Amatrice sono attivi 952 conti correnti, 1.292 clienti e 360 soci.

 

Al momento, sono 47 le vittime individuate tra i clienti della filiale di Amatrice, di cui 9 soci. Dal 25 agosto, dalle filiali della BCC di Roma in provincia dell’Aquila, sono stati inviati ad Amatrice 15 quintali di vettovaglie.

 

Francesco Liberati, Presidente della BCC di Roma, e Mauro Pastore, Direttore Generale, in visita ad Amatrice, per incontrare il Sindaco Sergio Pirozzi, ascoltando le esigenze dell’Amministrazione comunale hanno avviato le procedure per il finanziamento di un’importante opera infrastrutturale locale.

 

“Accanto alle condoglianze verso le famiglie dei nostri clienti e soci colpiti dal terremoto e agli interventi immediati messi in campo, oggi abbiamo deciso nuove e concrete misure, per aiutare quanto più possibile le comunità colpite dal sisma – ha dichiarato il Presidente della BCC di Roma, Francesco Liberati -. A nome di tutta la Banca, posso assicurare che proseguiremo il nostro impegno e che lo sforzo a favore della ricostruzione sarà il più intenso e massimo possibile”.

 

 

 

La Banca di Credito Cooperativo di Roma, presieduta da Francesco Liberati, è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, in Abruzzo e nel Veneto.  Con l’incorporazione della Banca di Capranica Credito Cooperativo, avvenuta il 1° luglio 2016, BCC di Roma dispone oggi di una rete di 184 agenzie e di 26 sportelli di tesoreria a domicilio e conta 1.510 dipendenti, oltre 32.800 soci e 370.000 clienti, in gran parte famiglie e piccole imprese, oltre che PA ed Enti.

 

BCC di Roma ha chiuso l’esercizio 2015 con impieghi alla clientela per 6,8 miliardi di euro, una raccolta diretta di 9,2 miliardi e una raccolta allargata di 11,1 miliardi. L’utile è stato di 18,4 milioni e il patrimonio aziendale è di 750,1 milioni di euro.

 

In base all’ultima classifica stilata da Mediobanca (dicembre 2015), nel 2014 BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

 

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.

 

 

Contact: Barabino&Partners

Raffaella Nani

r.nani@barabino.it

Cell 335.121.77.21

 

Domenico Lofano

d.lofano@barabino.it

Cell 334.141.29.95

Tel. 06.679.29.29