Pizzeria diventa centrale dello spaccio: riarrestato titolare a Tarquinia

(NewTuscia) – TARQUINIA – Il titolare della pizzeria era stato già arrestato dai poliziotti del litorale nei mesi scorsi,  per spaccio di sostanza stupefacente.
Ma l’attività investigativa non era finita lì.  A seguito di laboriose e capillari indagini, infatti, gli uomini del Commissariato di Tarquinia appuravano che l’uomo  custodiva,  proprio all’interno dei locali della pizzeria,  poliziala droga che utilizzava sia per il consumo personale  che per cederla  ad altri.

L’attività, infatti, secondo quanto riscontrato dai poliziotti di Tarquinia,  era diventata un vero e proprio luogo d’incontro  di persone dedite all’uso  di sostanze stupefacenti.

Tutte le risultanze investigative venivano, quindi,  raccolte in una dettagliata  relazione inviata alla Prefettura di Viterbo con la proposta di valutare  l’opportunità di chiudere temporaneamente l’attività.

Nei giorni scorsi è stata quindi disposta, con  provvedimento  del Prefetto,  la chiusura temporanea  per 30 giorni dell’esercizio commerciale,  come previsto dalla normativa vigente.

Prosegue  il rafforzamento dell’attività di prevenzione, programmata dal Questore di Viterbo sul litorale viterbese per la stagione estiva  che, in modo sempre più incisivo,  sarà finalizzata a  garantire nell’arco delle 24 ore, un continuo e un capillare controllo del territorio.

pagina face book della Questura di Viterbo:  https://www.facebook.com/QuesturaViterbo/