Trauma al volto per l’agente di Polizia penitenziaria aggredito a Casal del Marmo

(NewTuscia) – ROMA – Un trauma contusivo emivolto zigomo sx e trauma distrattivo cervicale e 7 giorni di prognosi questo quanto diagnosticato dai medici dell’ospedale dopo l ‘aggressione avvenuta ieri pomeriggio a danno di un assistente capo di polizia penitenziaria , P.P. , dpolizia penitenziariai anni 43 in servizio c/o  l’Istituto Penale per i Minori di Casal del Marmo in Roma –

L’assistente era intervenuto per sedare la rissa ed è stato colpito , con una sedia , allo zigomo ed altre varie parti del corpo  da tre egiziani .

In questi giorni altri episodi si erano verificati presso detto IPM dove  un magrebino aveva distrutto un lavabo all’interno del locale bagno. Seguito da altri facinorosi arabi che si attivano in una protesta. medesimi protagonisti di altri episodi della stessa specie mentre l’altro riguardava un poliziotto , attualmente in convalescenza , a seguito di un incendio appiccato in una cella circa un mese fa.

Al momento i minori ospitati nella struttura sono n.70.

Per la Fns Cisl Lazio  evidenzia che  70 minori in detto istituto sono troppi e per questo si verificano tali eventi  opportuni e’ comunque che per detenuti seppur minori resosi partecipi di tali aggressioni siano inasprire le pene detentive.

 

Il Segretario Generale Aggiunto CISL FNS
F.to Costantino Massimo