Primitivo, Tecnologico, Cittadino Orvieto

(NewTuscia) – ORVIETO – il Seminario del Pensare presenta:

Primitivo, Tecnologico, Cittadino

sfondo arancioIII edizione delle giornate di studio interdisciplinare per tutti e per nessuno 

1) Che cosa intendiamo per “primitivo” ed in quali termini possiamo dire di essere ancora, e/o non più, “primitivi”?;

2) Perché in molti guardano con estrema preoccupazione al nostro apparato tecnologico ed altri con entusiasmo ed ottimismo? Quali sono le promesse e minacce del “tecnologico”?; 
3) Che cosa comporta il fatto che più della meta’ della popolazione mondiale sia ormai “cittadina”? Quali scenari (ambientali, sanitari, antropologici) ci attendono e quali alternative abbiamo a disposizione?

Con queste domande, il Seminario del Pensare si appresta a dare vita alla terza edizione delle “giornate di studio interdisciplinare per tutti e per nessuno”. Dopo “Mito, Rito, Homo Sapiens” ed “Invisibile, Naturale, Sovranità”, adesso e’ la volta di “Primitivo, Tecnologico, Cittadino”. Più di  trenta, tra relatori e performers, si daranno appuntamento il prossimo 9,10,11 Settembre presso il Centro Studi Città di Orvieto (Piazza Corsica 2) per far si’ che le tre parole-chiave generino dialoghi interdisciplinari e dibattiti pubblici appassionanti. Attraverso gli strumenti dell’antropologia, archeologia, archeomusicologia, biologia, epidemiologia, filosofia, fisica, geologia, geopolitica, musica, narrativa, psichiatria, psicologia, sociologia del lavoro e teatro; i partecipanti animeranno le sette sessioni tematiche: Primitivamente, Musica, Promesse e Minacce del Tecnologico, Il Cittadino al Tempo della Fine, Guerra, Teatro, Salute/Alimentazione. L’ottava, la più importante dell’edizione, sara’ l’occasione per fare collettivamente il punto dei dibattiti precedenti. Questa edizione e’ pensata come la chiusura di un ciclo triennale, pertanto l’ultima sessione sara’ fondamentale per decidere insieme i passi futuri. 
 
In questa edizione vi saranno anche due appuntamenti serali, una conferenza-evento nella giornata inaugurale di Venerdì 9, ed uno spettacolo teatrale, presso il locale “Valvola”, Sabato 10. 
 
Vi aspettiamo numerosi!
 
Per informazioni: esteban.boika@gmail.com
Programma
VENERDÌ 9
17.00:
Accoglienza Partecipanti
17.15:
Presentazione Lavori
17.30:
Racconto di Simone Signorini/Reading di Andrea Brugnera,
“La materia del libraio”

18.00-19.30: SESSIONE I –
PRIMITIVAMENTE
Silvio Marconi, “Il primitivo fabbricato dal tecnologico”
Enrico Marcore, “Moderni neo-rurali cittadini del mondo”
Zaira Cestari, “Techne fuori, imago dentro. Corpo primitivo e corpo tecnologico”

19.30-20.00: Aperitivo/Light Dinner

20.15-22.00: Pensieri Serali
Emilio G. Berrocal, “La dinamica crisi-riscatto e la questione del pensare”
con Andrea Brugnera e Arystan Petzold

SABATO 10
9.30-11.00: SESSIONE II –
MUSICA
Pierangelo Mezzabarba e Dario Pellegrini, “Il problema dell’uso della tecnologia nella musica”
Emiliano Li Castro, “Tecniche e tecnologie degli strumenti musicali nell’Europa del I millennio a.C.”
Antonio Bergami, “Gli archetipi della musica. Excursus tra antropologia e psicoanalisi”

11.15-12.45: SESSIONE III –
PROMESSE E MINACCE DEL TECNOLOGICO
Peppe de Ninno, “Computat, ergo est. E noi?”
Christian Nardella, “Smart working, smart life”
Andrea Moneta, “Figli di un Dio migliore: Prometeo e il mito dei robot”

15.00-16.30: SESSIONE IV –
IL CITTADINO AL TEMPO DELLA FINE
Franco Raimondo Barbabella, “La cittadinanza nella modernità”
Luca Costantini, “La via necessaria della resilienza: un nuovo approccio alle catastrofi naturali”
Studenti del Liceo Ettore Majorana di Orvieto, “La carta dei migranti ambientali”

16.45-18.15: SESSIONE V –
GUERRA
Fabio Marco Fabbri, ‘Le antidemocrazie naturali nella seconda questione d’Oriente. Analisi storico-geopolitica”
Claudio Bizzarri, “Guerra e suppellettili di prestigio”
Tiziana Mari, “Polemos come relazione, il coraggio del dialogo contro la forza delle armi”

18.30-20.00: SESSIONE VI –
TEATRO
Andrea Brugnera, “Dal paesaggio interiore alla maschera sacra: percorsi e ipotesi sul primitivo”
Angelo Crotti, “Preistorie di Arlecchino”
Riccardo Cambri e Alberto Romizi, “Totem”

22.00: Improvvisazioni Serali
Match di Improvvisazione Teatrale di Impropotamo presso il “Valvola”, Piazza del Popolo 17

DOMENICA 11
10.00-11.30: SESSIONE VII –
SALUTE/ALIMENTAZIONE
Pier Luigi Leoni, “La genesi rurale della cucina italiana di città”
Marco Cristofori, “Paradigmi alimentari fra lo spazio e il tempo…perduto”
Elisa Corteggiani, “Fiducia nella scienza e buona volontà: strade che si allontanano?”

11.30-11.45: Caffe’

11.45-13.15: SESSIONE VIII –
RIANNODANDO I FILI
sessione aperta di ragionamento collettivo – la più importante dell’edizione! La sessione sara’ avviata dal racconto in presa diretta di Chiara Atalanta Ridolfi

13.30: Conclusione dei Lavori