La Chiesa Ortodossa italiana Autocefala proclama santo e martire della fede padre Jacques Hamel barbaramente assassinato da terroristi islamici in Francia

Padre Jacques Hamel
Padre Jacques Hamel

(NewTuscia) – ROMA – Oggi giorno di San Pantaleo, Alessandro I (al secolo Alessandro Meluzzi), Metropolita della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala, riunito il Santo Sinodo,  ha proclamato “Martire e Santo” dei cristiani, padre Jacques Hamel, indifeso sacerdote,  barbaramente  ucciso in Francia da due assassini musulmani,  mentre celebrava la Divina Liturgia della  Messa. Il Santo Sinodo ha stabilito che San Jacques Hamel sia ricordato dai fedeli della nostra Chiesa  nel giorno del suo martirio, ovvero il 26 luglio.

Mi auguro – ha dichiarato Meluzzi – che questa testimonianza della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala venga raccolta dalla Chiesa Cattolica e dal Suo Pontefice, Papa Francesco,  procedendo anche Lui, al pari di quanto ha fatto la nostra Chiesa, alla elevazione all’onore dell’altare della figura del mite padre Jacques.

La nostra Chiesa – ha spiegato Alessandro I- non ha alcun timore di puntare il dito verso gli assassini islamici, resisi colpevoli di aver martirizzato padre Jacques.  I fedeli, e non solo quelli della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala, ma tanti cristiani appartenenti a tutte le confessioni,  stanno apprezzando il nostro gesto con messaggi di incitamento e sostegno. A tutti suggeriamo di elevare preghiere a Dio, a Suo figlio Nostro Signore Gesù Cristo e a San Jacques, perché  protegga la cristianità dalla ingiusta violenza musulmana”.

Antonio   Parisi

portavoce della Chiesa Ortodossa Italiana  Autocefala

Tel. 33419372231

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci la risposta corretta per lasciare il tuo commento *