PERUGIA. Lo stupore che nasce dallo sguardo di partecipazione dinanzi al paesaggio, fino al 15 agosto la mostra di Alessandra Pentiti

(NewTuscia) – PERUGIA – E’ stata inaugurata ieri la mostra di Alessandra Pentiti “Lo stupore che nasce dallo sguardo di partecipazione”, in programma nell’Ex Chiesa Santa Maria della Misericordia  di via Oberdan, 54 fino al 15 agosto 2016.

La mostra ha il patrocinio del Comune di Perugia

Dal 21 luglio al 15 agosto 2016, dunque, Perugia si accende dei brillanti colori che emergono dalle opere di Alessandra Pentiti, pittrice aretina innamorata del paesaggio, capace di trarre da esso l’energia interna e lo stupore al quale nessuno può restare indifferente.

La mostra, che è stata presentata dal critico d’arte Andrea Baffoni, offre una selezione delle sue opere più significative riguardanti, in particolare, paesaggi marini, legati soprattutto a territori incontaminati come quelli della Maremma o alle bianchissime spiagge della Sardegna e della Sicilia.

Impossibile restare indifferenti alla luce e colori che Pentiti riesce a far emergere dalla tela. Così appaiono gli azzurri dei cieli, i turchese delle acque, i verdi intensi di una natura che sembra parlare il linguaggio della fede, tanta è la bellezza espressa poiché, come l’artista stessa scrive: “L’arte è un’espressione che supera i limiti dell’uomo è un grido verso l’immenso: è un passo verso Dio”.

La mostra è visitabile dal 21 luglio al 15 agosto

tutti i giorni, ore 10,00/13,00 – 17,00/20,00

per informazioni: 3343991078