Civitafestival: serata conclusiva con l’autrice Elena Stancanelli e il concerto sinfonico

(NewTuscia) – CIVITA CASTELLANA – La serata conclusiva del Civitafestival 2016 ospiterà alle 21.30 di sabato 23 luglio in piazza Duoma a Civita Castellana la presentazione del libro “La femmina nuda”, edito da La nave di Teseo,  e la sua autrice Elena Stancanelli, presente nella cinquina finalista del Premio Strega. La scrittrice sarà presentata da Emilia Costantini, autorevole firma del Corriere della Sera. La prevista presenza di Edoardo Albinati non avrà luogo.

A seguire concerto sinfonico dell’Orchestra Sinfonica Santa Croce.

  1. J. Haydn: Sinfonia n.104 “London” –  Allegro, Andante, Minuetto, Allegro con brio
  2. van Beethoven:  Sinfonia n.1 in Do maggiore,  Adagio molto — Allegro con brio, Andante cantabile con moto; Minuetto: Allegro molto e vivace,  Adagio — Allegro molto e vivace

Arman Azemoon Direttore

Arman Azemoon Nato a Teheran (Iran), da madre italiana e padre iraniano, cittadino italiano ha conseguito nel 1989 il diploma di Pianoforte al Conservatorio di Musica di S.Cecilia in Roma sotto la guida della Prof. Lea Cartaino e, successivamente, quello di Composizione al Conservatorio “Alfredo Casella” dell’Aquila sotto la guida del il Maestro Alessandro Cusatelli .

Ha frequentato i corsi di direzione d’orchestra tenuti dal Maestro Ennio Nicotra presso l’Accademia Musin a Perugia conseguendo il il diploma  con meritoLe sue musiche di scena per “Romeo & Giulietta”  sono state  rappresentate nel 2005 sotto il patrocinio della Regione Lazio. Musiche di scena per “Tekna Kama figli e sangue”, tratto dall’“Orestea” di Eschilo, rappresentato a Roma in collaborazione con Capsa International; Musiche di scena e canti per la Commedia Musicale “ IN-CANTO” indirizzata ai bambini e rappresentata nel maggio 2007 al Teatro Parioli di Roma per la commissione della provincia di Roma. Direttore del Coro ” Fulvio Riccioni” di Fonte Nuova (Rm) dal 2006 e del Coro Rosa Proserpio di S. Oreste (Rm) dal 2008.

Ideatore e realizzatore insieme al tenore Alessandro Fantini del metodo d’esercitazione e didattico per il canto lirico ” My Personal Conductor” pubblicato dalla Carisch S.p.A gruppo Monzino di Milano. Come direttore e fondatore dell’Ensemble vocale “L’Ottava Giusta”,  ha registrato la colonna sonora del film per Rai 1 “ Il sogno del maratoneta” con Luigi Lo Cascio e Alessandro Haber con le musiche del M° Carlo Crivelli. Con l’Ensemble ha partecipato anche al Festival Barocco “ Marco Scacchi ” 2011 di Gallese (VT) con la direzione artistica di Cristina Miatello.

Nel 2012 è stato intervistato dalla trasmissione Voyager di Roberto Giacobbo su Rai 2. Fondatore nel 2011 e direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica Santa Croce  con sede nella Basilica S. Croce al Flaminio di Roma. Con l’Orchestra Sinfonica Santa Croce si è esibito in numerosi concerti che hanno riscosso successo di pubblico e di critica e ha partecipato a tre edizioni della Festa Europea della Musica di Roma (2011, 2012 e 2014). Orchestra Sinfonica Santa Croce nata e con sede presso l’omonima Basilica al Flaminio è stata fondata nel gennaio 2011 dal M° Arman Azemoon, attuale direttore musicale.E’ l’unica Orchestra Sinfonica a Roma, il cui organico è rappresentato da musicisti provenienti da vari paesi europei ed extracomunitari  oltre che italiani.

Il progetto è  dedicato ai giovani musicisti diplomati e studenti che hanno la possibilità di  arricchire la loro esperienza orchestrale. La formazione, attualmente rappresentata da una compagine di tipo  sinfonico-corale di circa 80 elementi, ha partecipato a numerosi concerti e rassegne a Roma nei vari municipi e in Provincia, riscuotendo sempre un positivo riscontro di pubblico e di critica.

Da segnalare il concerto di chiusura tenutosi a Villa Celimontana nell’ambito della rassegna “Estate Romana 2013 – Concerti in Villa”, per Roma Capitale e la presenza ai concerti della Festa Europea della Musica di Roma nelle edizioni dal 2011 al 2014. Il repertorio eseguito spazia dal genere classico alle colonne sonore di musica da film. Direzione artistica: Giuseppe Antonio Russo