loading...

(NewTuscia) – AMELIA  – Il Comune non utilizza più sostanze chimiche per la rimozione delle erbe infestanti. Ne dà notizia l’assessore all’ambiente Alfonso Morelli annunciando l’avvio delle operazioni di eliminazione delle erbe e di ripulitura delle caditoie. Le attività condotte da Asm per conto dell’amministrazione riguardano tutto il territorio, dal centro storico allo Scalo fino alle frazioni comunali. “I prodotti chimici utilizzati in passato, seppur classificati non pericolosi per l’ambiente e le persone – spiega Morelli – sono stati sostituiti da sistemi che adottano i principi dettati dal Pan (Piano nazionale per l’uso sostenibile deternii prodotti fitosanitari, ndr) che prevede soluzioni migliorative per ridurre l’impatto ambientale dei prodotti fitosanitari anche in aree frequentate dalla popolazione. Tra queste le urbane, le strade, le ferrovie, i giardini, le scuole e gli spazi di pubblica frequentazione. Le tecniche alternative sono prevalentemente incentrate sulla rimozione meccanica e, dove possibile, l’utilizzo del pirodiserbo, ovvero l’eliminazione delle erbe infestanti per mezzo del fuoco. Rimane comunque attiva – conclude l’assessore – la ricerca di metodi nuovi ed innovativi per il  trattamento delle erbe capaci di garantire un intervento efficace, sempre rispettando una logica di sostenibilità economica ed ambientale”. Per quanto concerne le caditoie, per ottimizzare le risorse impiegate in questo intervento, riferisce Morelli, si sta intervenendo in particolar modo nei punti critici in caso di pioggia.